Automazione innovativa
Design, sviluppo, realizzazione, installazione e collaudo. Tappe fondamentali per i progetti della multinazionale leader nel campo dell’automazione

Partita dallo stoccaggio, passando per il semi-automatico, Automha approda al magazzino completamente automatizzato
abbracciando la filosofia delle soluzioni “tailor made” ma basate su prodotti standard e perfettamente ingegnerizzati.
Forte del suo background, l’azienda vince la sfida nata sul finire degli anni Settanta dall’attuale Presidente, Franco Togni, che ha investito sull’automazione degli impianti dando un’impronta innovativa all’intero settore.
Una mission ed un core business che puntano indistintamente a tutti i campi applicativi, creando soluzioni ad hoc anche per la difficile industria del freddo garantendo tranquillamente soluzioni fino a -30°.
Ed è su questa spinta all’innovazione che nel 2002 vede la luce il prototipo di Autosat®, il primo veicolo semiutomatico creato e brevettato dall’azienda.
Autosat® è una macchina semi-automatica alimentata con batteria, in grado di muoversi autonomamente per lo stoccaggio automatico dei pallet, in una corsia di scaffale tradizionale drive-in. Un mezzo che, grazie al perfetto imagazzinamento automatico ad alta densità, consente il massimo sfruttamento del volume di magazzino.
Si tratta di un macchinario che dimostra tutta la sua efficacia soprattutto nel caso di ripetuto svuotamento/riempimento nello stesso canale, come per esempio nella gestione delle aree di buffer.
Disponibile in due versioni, con radiocomando multifunzione e palmare, comandato con wifi attraverso comunicazione WMS tra navette e veicoli a guida automatica AGV.
Il 2010 segna un vero e proprio spartiacque per Automha, quanto ad innovazione. L’azienda presenta infatti AutosatMover, un veicolo senza batteria, dotato di un super-condensatore in grado di caricare lo shuttle in pochi secondi ad ogni missione.
Il veicolo madre, AutosatMover®, completamente automatico, è in grado di ricaricare la navetta satellite Supercap®- in pochi minuti, semplicemente sfruttando l’energia in esubero del veicolo madre. Il satellite a bordo viene infatti comandato dalla navetta madre via wifi e destinato alle operazioni nei diversi canali di stoccaggio per il prelievo/deposito dei pallets in automatico.
Un’innovazione che consente un enorme risparmio energetico ed una semplificazione gestionale di enorme prestigio.
Automha è oggi leader tecnologico mondiale per la capacità di trasformare vincoli in opportunità, progettando ogni intervento a partire dalle esigenze del committente.
Due aree produttive, in Italia ed in Cina, per un’azienda che sedi operative in tutto il mondo. Dagli Stati Uniti all’India, America latina ed Europa.