Abbiamo parlato di lavoro con Flash Battery, da qualcuno definita la “Apple emiliana”. Il lavoro è un tema caldo in questo periodo storico, nel quale le aspettative delle persone sono in evoluzione e talvolta si scontrano con il mondo professionale. Si possono conciliare le necessità dell’azienda con quelle dei collaboratori?

Storia, mentalità, filosofia, innovazione… è per un mix di questi ingredienti che Flash Battery è stata ribattezzata da più voci la “Apple emiliana”. Un’azienda che da sempre guarda il mondo con occhio positivo e innovativo, e con una propensione al miglioramento e alla ricerca di soluzioni.

Proprio alla luce di questo approccio che la caratterizza, abbiamo chiesto a Flash Battery di parlarci del suo lato più umano, concentrandoci su aspetti legati a lavoro e occupazione, tralasciando per questa volta le tematiche tecnologiche che siamo soliti indagare insieme.

Parlare di lavoro e occupazione oggi è infatti urgente tanto quanto parlare di elettrificazione, innovazione e sostenibilità. Abbiamo voluto confrontarci sul tema con una realtà giovane ma già riconosciuta a livello internazionale.

Flash Battery è infatti nata come start-up più di 10 anni fa in un garage, dal sogno di 2 amici Marco Righi, Founder e CEO (a sinistra nella foto) e Alan Pastorelli CTO e Co-Founder (a destra nella foto). Oggi è a tutti gli effetti industria, si interfaccia con player mondiali e ha un prodotto che nel tempo si è evoluto, insieme alle persone che, ogni giorno, se ne prendono cura.

La chiacchierata con Giulia Pini e Margherita Colonna, HR Manager e HR Assistant di Flash Battery, ha toccato vari aspetti: siamo entrati subito nel vivo del tema del lavoro, chiedendo loro un commento sulle principali criticità che oggi vive il mercato dell’occupazione e sulle caratteristiche della nuova generazione di lavoratori.
Successivamente abbiamo approfondito la realtà Flash Battery, per capire le dinamiche di questa “Azienda modello”.

Vediamo cosa ci hanno raccontato.

Due trend caratterizzano il mercato del lavoro attuale: il fenomeno delle grandi dimissioni e la difficoltà a trovare personale specializzato. Non vi chiedo formule magiche per risolvere questi problemi… ma cosa ne pensate? Sono criticità di cui avete esperienza? Come le affrontate?

I trend del momento sono il risultato di un allontanamento e una rottura del patto di fiducia fra azienda e lavoratore. È quindi necessario ristabilire questo rapporto di fiducia che ha come fondamento la coerenza e la corrispondenza fra gli obiettivi aziendali e quelli individuali in un’ottica di collaborazione e soddisfacimento reciproco.

Nel nostro piccolo ogni giorno cerchiamo di costruire ed aggiungere tasselli importanti per consolidare e rinnovare il nostro impegno verso i nostri attuali e futuri collaboratori garantendo flessibilità, supportando lo sviluppo di un senso di appartenenza e investendo nelle persone prevedendo percorsi di formazione in ingresso e di sviluppo continuo.

Ogni generazione ha un approccio al lavoro figlio della propria epoca, con tutti i pro e contro. Secondo la vostra esperienza, quali sono le attitudini, i comportamenti, gli atteggiamenti nuovi che caratterizzano l’approccio al lavoro delle nuove generazioni?

Se in passato si ambiva alla ricerca del “posto fisso”, oggi le nuove generazioni cercano un’azienda in cui potersi riconoscere e sentirsi allineati dal punto di vista dei valori, dell’etica del lavoro e del concreto contributo alla sostenibilità. Cerchiamo quindi di selezionare le risorse più affini ai nostri valori e che si rispecchino con la nostra filosofia di business.

Cosa significa lavorare in Flash Battery?

Lavorare in Flash Battery per noi significa prima di tutto condividere una mission: essere parte di un team, impegnato nello sviluppo di tecnologie sostenibili per fornire la migliore energia alle macchine del domani.

Il nostro gruppo, anche se ci piace definirci più come una famiglia, si impegna ogni giorno a collaborare affinché rimanga autentico l’ambiente che abbiamo creato negli anni, caratterizzato da dinamicità e propensione alle sfide, in cui le potenzialità e le competenze di ciascuno di noi vengano valorizzate  al meglio.

C’è una sensibilità crescente sui temi del welfare aziendale e del work life balance, soprattutto dopo la pandemia che ha toccato da vicino la salute psicofisica di ciascuno di noi. Cosa ne pensate? Avete qualche iniziativa in essere?

Attraverso l’orario flessibile e lo smart-working i nostri collaboratori possono trovare il loro equilibrio casa- lavoro, organizzandosi secondo le loro esigenze.

Secondo noi però, in particolare dopo la pandemia, un sano “work life balance” non si ottiene solamente potendo stare di più a casa, ma anche potendo stare meglio sul luogo di lavoro, riappropriandosi di spazi e momenti di condivisione.

Per questo, proprio post pandemia, abbiamo iniziato ad organizzare attività all’aperto rivolte ai nostri dipendenti e alle loro famiglie, con l’obiettivo di ricominciare a vivere l’ambiente che ci circonda. Anche oggi, che la pandemia è un ricordo, non abbiamo perso questa bella abitudine.

Un’iniziativa a cui teniamo particolarmente è stata “Insieme per l’ambiente”, evento realizzato in collaborazione con il Comune di S. Ilario d’Enza (RE). Armati di pinze e guanti, ci siamo impegnati nel recupero dei rifiuti abbandonati nelle aree verdi nei pressi della nostra sede produttiva, sensibilizzando la comunità ad una tematica a noi molto cara: il rispetto dell’ambiente.

Abbiamo a cuore la salute dei nostri collaboratori ed è per questo che abbiamo organizzato due iniziative – “Mens sana in corpore sano” e “Screening contro il tumore al seno” – patrocinate da il Palloncino Rosa di Campegine (RE), Associazione territoriale  per il benessere delle donne.

Con queste due iniziative abbiamo cercato di sensibilizzare i nostri collaboratori all’importanza di prendersi cura di sé, tramite la prevenzione e uno stile di vita sano.

Per il futuro abbiamo in mente anche diversi progetti sociali, tra cui il volontariato attivo che permetterà ai nostri collaboratori di svolgere attività di volontariato durante l’orario di lavoro.

Siete una realtà giovane e in costante crescita. Avete ricerche aperte al momento? Che tipo di figure cercate?

Attualmente abbiamo in corso diverse ricerche volte a supportare la crescita della nostra azienda. Stiamo ricercando sia profili ingegneristici (elettronici, elettrotecnici, meccatronici) da inserire all’interno dei progetti di sviluppo della nostra tecnologia; che figure gestionali che possano contribuire al miglioramento dell’organizzazione aziendale

(Consulta tutte le posizioni aperte in Flash Battery)

Quali sono le maggiori difficoltà che incontrate quando aprite una ricerca? Vi ritenete un’Azienda di appeal? Perché?

Le difficoltà che incontriamo nella ricerca di nuove risorse sono da ricondursi al momento particolare che sta vivendo il mercato del lavoro oggi: dopo lo stallo dovuto alla pandemia, l’offerta di nuove opportunità lavorative è particolarmente ampia.

Senza nessuna modestia, alcuni giornalisti ci hanno definito una Apple emiliana e ci teniamo stretto questo complimento… quindi si, pensiamo di essere una realtà di appeal perché, ogni persona entrata in Flash Battery, è diventata parte integrante di un sogno partito da un garage che oggi è un’organizzazione leader nella tecnologia delle batterie al litio.

In questa bella foto vediamo 10 anni di storia: in alto Righi e Pastorelli nella loro prima sede da cui tutto è cominciato con il nome di Kaitek; in basso sempre loro davanti all’attuale stabilimento Flash Battery, una struttura modernissima, innovativa ma anche a misura d’uomo

Oltre alle competenze, cosa cercate in un nuovo collega? Quali sono le caratteristiche che vi fanno scegliere un candidato anziché un altro?

Crediamo che ancora prima delle competenze tecniche (che possono essere imparate on the job),  sia importante inserire in azienda persone che abbraccino i nostri valori: innovazione, leadership, passione e sostenibilità.

Persone appassionate al proprio lavoro con una propensione al miglioramento continuo e aperte ad ogni nuova sfida.

Flash Battery cerca talenti o crea talenti?

La nostra azienda sostiene una filosofia di crescita e valorizzazione delle potenzialità di ognuno.

È per questo motivo che ricerchiamo profili ad alto potenziale a cui trasmettere il nostro know-how in una dinamica di confronto e miglioramento reciproco continuo.