C’è chi li chiama bonus, chi premi. Chi li ha fatti trovare sotto l’albero di Natale contro il carovita e chi per particolari meriti.
Dalle mensilità aggiuntive agli aiuti sotto forma di buoni spesa. Dai gruppi industriali alle aziende, sotto Natale, le iniziative di questo tipo, si sono moltiplicate.

Tra i benefit straordinari anche quello deciso dalla direzione di Kiloutou Italia per i suoi collaboratori.

Il premio welfare per i dipendenti di Kiloutou Italia

E’ stato sicuramente un Natale più sereno per loro che hanno ricevuto fino ad un massimo di 1350 euro a persona, che si è sommato al sistema di welfare già applicato nelle società del gruppo.

Un premio che gratifica i risultati raggiunti dall’azienda in un anno segnato da eventi dal forte impatto sulla vita delle persone e delle loro famiglie. Primi fra tutti, il caro energia e la crescente inflazione.
Fattori esterni come la guerra in Ucraina, l’aumento dei prezzi delle materie prime, la pandemia e la crisi ecologica e fattori interni quali la riorganizzazione del gruppo, il processo di fusione, l’acquisizione di Aerotecnica e l’apertura della nuova filiale di Corsico.

Situazioni e scenari che però non hanno distratto il personale dai propri obiettivi, anzi. Ha infuso su ogni collaboratore l’energia necessaria per il loro raggiungimento.

Kiloutou Italia

Il commento di Yann Canari

Kiloutou Italia, come la direzione del gruppo degli azionisti – ha sottolineato il CEO Yann Canari – sono consapevoli dell’importanza che la soddisfazione dei dipendenti produce in termini di qualità e produttività e che tale soddisfazione è determinata anche dall’equilibrio fra vita lavorativa e personale, nonché dalla sostenibilità del potere d’acquisto. Per un’azienda che mette sempre al centro le persone – ha proseguito Canari – non riconoscerlo e premiarlo sarebbe stato imperdonabile”.