Le tre caratteristiche + una che deve avere la tua prossima piattaforma aerea

Affinché una piattaforma aerea (PLE) ti permetta di lavorare in modo efficiente deve essere dotata di una serie di caratteristiche tecniche. Tante sono le tipologie di piattaforme elevabili presenti sul mercato, sempre più dotate di tecnologie avanzate e questo, spesso, può tradursi in un problema quando si tratta di scegliere dove orientarsi.

Dal settore delle costruzioni e dell’edilizia a quello dell’industria, dal comparto navale all’agricoltura. Ognuna di queste applicazioni richiede l’utilizzo di macchine per il sollevamento specifiche, facili da usare e, soprattutto, sicure.

Come scegliere la piattaforma aerea giusta? Le caratteristiche che deve avere

Lo abbiamo chiesto a Manuela Vender e Gianluca Pez, rispettivamente Sales Director e After Sales Manager di Easy Lift, azienda di Reggio Emilia specializzata nella produzione di piattaforme aeree cingolate, che abbiamo incontrato in occasione del Bauma 2022 a Monaco.

Semplicità d’uso

Manuela Vender e Gianluca Pez, rispettivamente Sales Director e After Sales Manager di Easy Lift

In un mercato in cui l’offerta è sicuramente molto ampia e in cui le macchine per il sollevamento diventano sempre più intelligenti, uno dei primi aspetti da considerare è la semplicità d’uso – spiega Vender -. Al giorno d’oggi l’elettronica è di sicuro uno degli aspetti più complicati nell’utilizzo delle piattaforme aeree. Le nuove tecnologie hanno portato le macchine a essere più smart e ad anticipare i comportamenti degli operatori ma, molto spesso, questo può comportare un rallentamento dell’operatività perchè non è scontato acquisire velocemente tutte le competenze necessarie per gestire certi strumenti. La tecnologia non deve essere invasiva. Al contrario, deve essere al servizio dei lavoratori, che devono essere adeguatamente formati in questo senso e che devono vedere il loro lavoro reso più semplice”.

Nel considerare la facilità d’uso una delle tre caratteristiche principali che deve avere una piattaforma aerea, Easy Lift ha creato un team specializzato che si impegna a progettare soluzioni in cui l’elettronica non diventi troppo invasiva per l’utilizzo della piattaforma.

Lavoriamo ogni giorno, nel modo più approfondito possibile e confrontandoci costantemente con gli utilizzatori, per far sì che le macchine siano di semplice uso – aggiunge Pez -. La tecnologia non è più una scelta, ma deve andare a braccetto con la semplicità e, soprattutto, con la sicurezza“.

La sicurezza non è un optional

Ed eccoci alla seconda caratteristica fondamentale che deve avere una piattaforma aerea: deve garantirti di operare con una sicurezza del 100%.

Gli incidenti in quota, purtroppo, non sono così rari e possono essere causati da diversi fattori, come la mancata formazione o la scarsa manutenzione.

La sicurezza deve sempre essere una priorità – dice Vender -. In Easy Lift, qualsiasi piattaforma aerea che produciamo viene sottoposta a ripetuti e rigidi controlli, anche più del necessario, affinché quello che consegniamo al mercato sia certamente innovativo, ma questo significa che deve essere anche sempre più affidabile“.

E, a proposito di innovazione, ci addentriamo in quella che è la terza caratteristica fondamentale che deve avere una piattaforma aerea.

Una soluzione su misura

Ogni tipologia di piattaforma aerea è progettata per sollevare carichi di peso diversi ad altezze differenti. Ogni applicazione necessita, quindi, di una soluzione specifica a seconda di questi due fattori chiave. E non solo.

Vanno considerati, poi, gli ambienti di lavoro – spiega Pez -: operare in spazi complessi e ad alto traffico come, ad esempio, i centri storici richiede l’utilizzo di una PLE diversa rispetto a quella che si usa all’interno di un cantiere. In questo senso, è importante affidarsi a professionisti che dispongono di gamme complete, in modo da ricevere una soluzione il più possibile specifica”.

L’assistenza

C’è un ultimo aspetto da considerare nella scelta di una piattaforma aerea, ed è quello legato all’assistenza. “Nell’ultimo periodo in Easy Lift ci siamo concentrati moltissimo sulla geolocalizzazione dei mezzi e sulla diagnostica da remoto, ritenendolo uno degli aspetti fondamentali”, dice Pez. L’azienda ha sviluppato un sistema capace di fare diagnostica diretta sulle macchine anche da remoto.

Per qualsiasi professionista che opera con una PLE, avere la possibilità di individuare velocemente i guasti e avere un partner in grado di modificare rapidamente i parametri o fare aggiornamenti software in caso di malfunzionamento è un valore aggiunto – spiega Pez -, perché riduce il rischio di fermi operativi e tiene il livello di sicurezza sempre alto”.

Easy Lift ha presentato le sue soluzioni al bauma e, tra queste, il nuovo nato tra le piattaforme cingolate: un 53 metri che rappresenta un vero salto in avanti.

Per Easy Lift +12% di vendite, + 25% di fatturato e un nuovo gigante per il sollevamento: il ragno multifunzione RA53