All’indomani del Bauma, Easy Lift presenta le macchine portate in fiera e ci racconta la situazione del mercato, tra le difficoltà dovute all’aumento dei prezzi e alla carenza dei materiali e le soddisfazioni legate al noleggio

Si è da poco conclusa la 33esima edizione della fiera Bauma.
Tra i protagonisti anche l’italiana Easy Lift, presente nell’area esterna in collaborazione con Rothlehner Arbeitsbühnen. La partnership tra le due aziende è iniziata ad ottobre 2020 ed è già talmente solida da vederle insieme nella fiera internazionale più importante del settore.
Oggi Rothlehner Arbeitsbühnen commercializza i ragni del produttore italiano in Germania, Austria, Repubblica Ceca, Polonia e Slovacchia, grazie ad una rete di filiali dislocate sul territorio.

Easy Lift, e Rothlehner Arbeitsbühnen insieme al Bauma 2022

I ragni Easy Lift al Bauma

Easy Lift ha portato al Bauma le sue piattaforme cingolate.
Oltre ai best seller R180 e RA31, in esposizione c’erano anche:

  • il ragno RA24, che ha compiuto 1 anno da poco
  • il ragno R420, appena spodestato dal titolo di modello più alto della gamma
  • il ragno RA53, novità assoluta, detentore in carica dello scettro di gigante della casa Easy Lift

RA53, il nuovissimo gigante di casa Easy Lift: multifunzione e 52,4 m di altezza

Easy Lift ha realizzato questa nuova piattaforma di sollevamento per soddisfare le richieste dei clienti più esigenti.
È un ragno multifunzione, certificato in 2 versioni:

  • standard come piattaforma di lavoro mobile (PLE) con una capacità di carico fino a 360 kg
  • come GRU quando equipaggiata con argano che, una volta installato al posto del cesto, può sollevare fino a 1000 kg di carico

Raggiunge un’altezza di 52,4 m con un doppio braccio telescopico e jib; ha uno sbraccio di 20 m con 120 kg in cesto, che viene mantenuto fino ad un’altezza di 31 m (altezza di scavalcamento).
È disponibile con 2 motorizzazioni: diesel ed elettrica oppure ibrida, che combina motore diesel e batteria al litio.
Ha cingoli estensibili singolarmente (sia verticalmente che orizzontalmente) con sistema di autolivellamento dinamico, per compensare le pendenze e garantire maggiore stabilità su terreni impervi.

La presenza internazionale di Easy Lift

Il Bauma non è stato l’unico evento che ha visto la presenza delle macchine Easy Lift.
Sappiamo bene infatti come la casa costruttrice sia presente in tutto il mondo e, proprio grazie ai suoi rivenditori, il marchio Easy Lift, tra settembre e ottobre, ha partecipato anche a:

GREEN EXPO in Belgio con il dealer France Elevateur Benelux
SALON VERT in Francia con il dealer LVM Nacelles
BATIMAT in Francia con il dealer LVM Nacelles
Energetab in Polonia con il dealer Rothlehner Arbeitsbühnen
APF in Inghilterra con il dealer INDEPENDENT ACCESS SALES

A novembre il focus di Easy Lift si sposta oltreoceano. Il dealer nordamericano UP Equip porterà in giro i ragni Easy Lift in un demo tour attraverso 5 stati, per esporre infine al TCI Expo, in North Carolina.

Uno sguardo al mercato

Tra nuove macchine, nuovi record di altezza raggiunti, partnership che funzionano, presenza agli eventi internazionali… Easy Lift ci ha fatto scordare per un attimo le criticità di questo momento. Che invece ci sono e, nonostante i successi, si fanno sentire.

Il terzo trimestre Easy Lift si è chiuso ancora in crescita rispetto allo stesso periodo del 2021:

+ 12% nelle macchine vendute
+ 25% di fatturato

Le previsioni di chiusura dell’anno però stanno subendo un ridimensionamento.
I ritardi nelle consegne del materiale in ordine si fanno sempre più consistenti e l’aumento dei prezzi dei componenti non si arresta, trascinato dai rincari di luce e gas.
Tutto ciò complica la gestione degli acquisti in essere e futuri, ostacolando la programmazione del lavoro e indebolendo la capacità di dare certezze al mercato. E si tratta di criticità globali, che interessano tutti i mercati.

Bene il noleggio

Anche Easy Lift ha registrato segnali positivi dal noleggio, un canale in fermento, in grado di soddisfare i clienti e mettere in circolazione i mezzi che servono al mercato.

Per Easy Lift le soddisfazioni sono giunte ancora una volta dalle partnership, sia sul mercato domestico, con Locatop che ha recentemente ampliato il suo parco ragni Easy Lift, che internazionale. Easy Lift ha consegnato di recente alcune nuove macchine al gruppo francese Eurolev, già cliente da tempo e al noleggiatore inglese Orion Access e molte sono le macchine in consegna tra la fine del 2022 e il primo trimestre 2023, destinate a Codiloc, parte del gruppo francese Codimatra; al noleggiatore indiano Sendhamarai; al noleggiatore cinese Shanghai MacLift; al gruppo nordeuropeo Cramo, a sua volta parte del gruppo Boels, di cui Easy Lift è fornitore dal 2011.

Restiamo in attesa dei prossimi aggiornamenti, per capire come l’azienda dalle soluzioni “Simple Inside” saprà gestire le complessità di questo periodo.