Il 2022, nei suoi primi 9 mesi ha evidenziato una crescita significativa degli investimenti Capital Markets nel real estate, raggiungendo un valore complessivo di 9,2 miliardi di euro (+72% rispetto allo stesso periodo del 2021).

I dati emergono dall’analisi del mercato immobiliare elaborata da JLL, leader nella gestione investimenti per il settore real estate – che evidenzia anche una importante crescita di spazi ad uso logistico.
In effetti, il settore della logistica è stato interessato ad un incremento del volume di investimenti pari a 2,7 miliardi di euro, oltre il 53% in più rispetto all’anno scorso.
Positivo anche il take up totale di immobili logistici, pari a circa 2 milioni di mq (29% in più rispetto al 2021).

L’interesse degli investitori si concentra quindi anche sull’immobiliare logistico, che ha ottenuto una crescita nel Q3 (luglio, agosto, settembre) del 4,45% rispetto al Q2 (aprile, maggio, giugno 2022).

Per ciò che riguarda i canoni prime, è stato registrato per il settore un aumento lieve per Logistica e Shopping Centre. Milano continua a guidare il mercato in termini di volumi di investimento, raggiungendo una quota di 3,2 miliardi di euro, per la gran parte riconducibili al settore office. Anche il mercato degli occupiers ha registrato una crescita, con un take-up uffici totale di circa 370.000 mq (+40% a/a) e di circa 960.000 mq di logistica.

Dati positivi nonostante l’incertezza dovuta al contesto economico e geopolitico.
Nel settore immobiliare italiano si sono registrati investimenti in crescita, a dimostrazione dell’attrattività del mercato locale, che è risultato trainato dai comparti Office e Logistica”, ha commentato Barbara Cominelli, Amministratore delegato di JLL Italia.