Il bauma chiude con mezzo milione di visitatori da oltre 200 Paesi
Circa 3.200 espositori provenienti da 60 paesi e 495mila visitatori sono arrivati a Monaco per la fiera dedicata alle macchine edili, macchine per materiali da costruzione, macchine per l'estrazione mineraria, veicoli da costruzione e attrezzature per l'edilizia. La percentuale di visitatori internazionali è stata di circa il 50%.

Quasi mezzo milione di visitatori provenienti da 200 Paesi, oltre tremila espositori: sono solo alcuni dei numeri registrati dagli organizzatori del bauma 2022, la fiera internazionale dedicata alle macchine per la costruzione e l’edilizia e non solo che si è svolta dal 24 al 30 ottobre a Monaco.

“Il bauma rimane una potenza nel settore”

Il parco di Messe München per sette giorni è diventato il fulcro dell’industria delle macchine edili, con risultati sorprendenti. “Questo bauma ha suscitato entusiasmo – ha detto Stefan Rummel, CEO di Messe München e responsabile dell’evento -. Il mondo è cambiato radicalmente dopo l’ultimo bauma e questa edizione ha dimostrato che la fiera rimane una potenza nel settore delle macchine edili grazie alle grandi innovazioni dei nostri clienti, ai buoni affari fatti e alla presenza di visitatori da tutto il mondo mondo“.

I primi 10 Paesi espositori sono stati, in questo ordine: Germania, Italia, Turchia, Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Paesi Bassi, Francia, Stati Uniti, Austria, Spagna e Cina. La quota di espositori internazionali è stata di quasi il 65%, quella dei visitatori del 50%.

Mezzo milione di visitatori al bauma 2022

bauma ha mostrato la sua forza anche in tempi instabili, come ha confermato Domenic Ruccolo, CSO di Wirtgen Group e Senior Vice President of Sales, Marketing and Product Support for Global Construction Equipment di John Deere: “L’interesse per la nostra azienda e per i nostri prodotti innovativi e sostenibili è stato semplicemente travolgente. Questa partecipazione al bauma è stata la più riuscita nella storia del Wirtgen Group”.

Anche Steffen Günther, membro del consiglio di amministrazione di Liebherr, ha espresso la sua soddisfazione: “Il bauma si è rivelato per noi una fiera di grande successo. Abbiamo generato molto entusiasmo tra il pubblico. Le conversazioni sono state eccezionali. Non vediamo l’ora che arrivi la prossima edizione“. Fred Cordes, presidente del consiglio di amministrazione di Zeppelin (CAT), ha confermato che “Il bauma era atteso da tempo, come dimostrato dalla travolgente affluenza di visitatori al nostro stand e dallo straordinario interesse per le macchine edili CAT e i servizi Zeppelin“.

E, anche in termini di affari, bauma ha dimostrato ancora una volta di essere la piattaforma per il settore. “I visitatori sono accorsi al nostro stand e abbiamo avuto molti ottimi scambi – ha detto Alexander Greschner, Chief Sales Officer di Wacker Neuson Group -. Fin dal primo giorno siamo stati in grado di raggiungere un successo di vendita allo stesso livello del 2019 e oltre“.

Alexander Schwörer, titolare di PERI, ha raccontato che “L’intero team era molto ansioso di vedere come si sarebbe sviluppata la fiera in questi tempi difficili. Ma anche dopo il primo giorno era chiaro che questo bauma sarebbe stato un successo. Ciò che è particolarmente degno di nota è la qualità delle conversazioni che abbiamo avuto durante la settimana della fiera: sono state eccezionali sotto tutti i punti di vista. E qualcosa che voglio sicuramente menzionare: Abbiamo firmato una serie di contratti molto interessanti proprio in fiera. In breve, bauma 2022 ha più che superato le nostre aspettative”.

Un focus sui temi del futuro

bauma si è rivelato all’altezza anche nella scelta dei principali temi che hanno guidato l’evento. Franz-Josef Paus, amministratore delegato di Paus Maschinenfabrik GmbH e presidente del bauma Advisory Board, ha espresso grande soddisfazione in questo senso:  “Digitalizzazione e automazione sono temi che dominano la fiera e questa tendenza è irreversibile”, ha detto.

Gli espositori offrono soluzioni per affrontare le sfide attuali relative alla neutralità della CO2 e affrontano il problema della carenza di lavoratori qualificati con automazione e digitalizzazione. Questo è il futuro – ha detto Joachim Schmid, amministratore delegato dell’associazione macchine edili e materiali da costruzione della Federazione tedesca di ingegneria (VDMA) -. Lo si vede per la prima volta con le aziende tradizionali e con le quasi 50 startup in fiera”.

Il prossimo bauma si terrà a Monaco di Baviera dal 7 al 13 aprile 2025.

Leggi anche:

Bauma Innovation Award 2022: ecco i vincitori