I dati hanno un ruolo chiave anche dentro ai cantieri, per renderli sempre di più ambienti digitali.

Se ne parla al Bauma, in corso fino a domani, 30 ottobre, a Monaco di Baviera.

I dati sono importanti per definire:

  • pratiche di costruzione efficienti
  • manutenzione predittiva
  • trasporti e logistica
  • …e molti altri processi di cantiere

Alexander Mozer, il team leader della digitalizzazione dei macchinari in LEONHARD WEISS, ha affermato che “In termini di emissioni di CO2, la telematica può fornirci informazioni importanti sul consumo di carburante di ogni macchina. Le informazioni digitali, raccolte automaticamente, aiutano a ridurre i tempi di ricerca e le ore di funzionamento, sono un parametro importante utilizzato nella pianificazione della manutenzione e nella fatturazione”.

Un ostacolo allo sfruttamento del potenziale rappresentato dai dati, è la mancanza di integrazione dei dati stessi, complicata dalle diverse interfacce utilizzate dai vari produttori, dall’accuratezza e dagli intervalli di rilevamento e dall’interpretazione dei dati.

MiC 4.0: lavorare su comunicazioni digitali uniformi

Per superare questi ostacoli, l’Associazione tedesca di ingegneria meccanica (VDMA) e l’Associazione principale dell’industria edile tedesca (HDB) hanno istituito un gruppo di lavoro chiamato Machines in Construction 4.0 (MiC 4.0) al bauma 2019. “Il nostro obiettivo è sviluppare un modulo di comunicazione uniforme, interproduttore e indipendente dai macchinari per l’intero processo di costruzione”, ha affermato Michael Tonke, membro del Comitato per la tecnologia delle macchine edili e la logistica delle costruzioni presso l’associazione del settore edile.

Si riscontrano ancora molte difficoltà sui cantieri, ci sono flotte di macchinari non omogenee, ognuna con i suoi vari dati. In molti casi, semplicemente non è disponibile la rete mobile nel cantiere, la copertura di rete non esiste. Ci sono diverse sperimentazioni per cercare di risolvere questa criticità, creando piattaforme standard per facilitare le comunicazioni e il networking.

Leggi anche

Industria mineraria del futuro: sostenibile, affidabile ed efficiente