Sostenibilità d'impresa
Uno studio del CNA effettuato su oltre 1000 imprese rivela quanto, per molte aziende anche piccole, dietro l'impegno verso la sostenibilità ci siano interessi reali e tangibili

Per rimanere competitivi, per fare la propria parte nel sistema produttivo, per non soccombere al futuro, bisognerà svolgere un ruolo attivo in direzione sostenibilità.
Ne sono convinte le oltre mille imprese associate al CNA che hanno risposto su quanto sia importante oggi investire nella sostenibilità sociale e ambientale.

Dati racchiusi e illustrati all’interno di uno studio, che mostra quanto gli imprenditori che guidano piccole e anche piccolissime realtà produttive, siano convinti di voler contribuire alle grandi istanze globali di interesse collettivo.

Sono addirittura l’82,4% coloro che si sentono guidati da digitale e transizione ecologica, le due chiavi di volta del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Dietro la sostenibilità, interessi reali

Ad essere in gioco oggi sono interessi reali.
Gli imprenditori hanno evidenziato quanto agire in ottica sostenibile sia oggi cruciale per rispondere alle necessità di:

  • Contenimento dei costi di energia e materie prime
  • Riduzione della spesa per lo smaltimento rifiuti
  • Reputazione aziendale
  • Rimanere all’interno di filiere sempre più attente ai fornitori

Inoltre, il 52,5% delle imprese intervistate mirano alla sostenibilità con azioni rivolte al contesto lavorativo, con misure volte a ottimizzare il welfare aziendale o la formazione dei dipendenti.

Stando ai dati dello studio, solo l’11,1% delle imprese non ha ancora attivato oggi alcun processo volto a incrementare la propria sostenibilità.

Mettersi in gioco e fare pratica di sostenibilità

I risultati dell’indagine fanno emergere un profilo differenziato degli imprenditori. I più giovani, gli under 40, risultano più attenti rispetto alla media alla sostenibilità sociale, agli interventi realizzabili con la transizione circolare; più sensibili verso i processi formativi orientati alle tematiche green.

La grande consapevolezza, la voglia di mettersi in gioco sono segnali forti che giungono dalle piccole e micro imprese. Le stesse imprese che vogliono fare palestra di sostenibilità seppure oggi presentano ancora un potenziale inespresso.

Attivare questo capitale, dal grande valore sociale, sarà sicuramente uno dei primi passi del mondo imprenditoriale.
Un percorso lastricato di obiettivi comuni di sostenibilità dei processi produttivi e di una globale transizione ecologica dell’intera società.