Una nuova spazzatrice e tanti progetti per Adiatek che, sul futuro del cleaning, ha le idee molto chiare tra automazione e sostenibilità

Fa il suo ingresso nel mondo delle spazzatrici una nuovissima proposta di Adiatek: la Aires 70. Una doppia novità che, oltre a portare sul mercato questa nuova macchina, segna anche l’ingresso dell’azienda veronese, specializzata nel cleaning industriale, in questo segmento.

Un nuovo prodotto segno di evoluzione

“È stato il mercato a chiederci questa nuova soluzione – spiega il Marketing Manager Adiatek Nicola Zansavio – i nostri rivenditori chiedevano un completamento di gamma, oltre alle lavasciuga pavimenti, quindi abbiamo introdotto la Aries 70 che va a coprire anche il segmento delle spazzatrici.

L’apertura a questa categoria di prodotto avviene in un momento significativo della nostra storia: il prossimo anno celebreremo infatti i 20 anni di attività.

L’introduzione delle Aries 70 ha quindi per noi anche un valore simbolico, rappresentando un’evoluzione di brand che ci vede uscire dalla proposta monoprodotto, segnando una nuova strada per il futuro”.

Aries 70: la prima spazzatrice uomo a terra progettata da Adiatek

“Con Aries 70 facciamo il nostro ingresso in un mercato, quello delle spazzatrici, già ricco di opzioni.
Per differenziarci abbiamo puntato su: dimensioni, semplicità d’uso ed ergonomia”.

Vediamo di seguito i dettagli.

Aries 70, con una pista da 70 cm, si posiziona su una nicchia dato che la maggior parte delle spazzatrici disponibili sul mercato, sono più grandi o più piccole.

Interfaccia semplice e progettazione fatta con particolare attenzione all’ergonomia, rendono la macchina utilizzabile da tutti, esperti e non.

Nell’ottica di agevolare l’utilizzo della macchina a tutti gli utenti, Adiatek ha introdotto elementi come:

Scuotifiltro elettromeccanico invece che manuale

Di solito lo scuotifiltro elettrico non viene implementato su questa fascia di prodotto. In Aries 70 invece c’è, è a doppio battente e permette di distribuire su una ampia superficie l’impulso per un’efficace rimozione della polvere dal filtro a pannello.

Doppio cassetto frontale di raccolta

In Aries 70 sono presenti due cassetti con estrazione frontale, anziché uno come solitamente accade in questa tipologia di spazzatrice. Due cassetti anteriori facilitano le operazioni di svuotamento: i due cassetti presentano infatti un peso ridotto a pieno carico, un vantaggio soprattutto se si parla di materiali ad alta densità (come ad esempio la sabbia).

I cassetti sono inoltre a vista, con un semplice sistema di bloccaggio e di estrazione, che non richiede il sollevamento o la rimozione di parti per le operazioni di scarico.

Pannello comandi ottimizzato per una facile User Experience

L’Aries 70 ha un cruscotto ampio, che presenta tutti i comandi della macchina con simbologie semplici ed intuitive che permetteranno un immediato approccio al lavoro.

Ricapitolando Aries 70 è dotata di:

  • Batterie a 24V con capacità di 110Ah, garantisce un’elevata autonomia di utilizzo
  • Doppio cassetto di raccolta con estrazione ergonomica
  • Scuotifiltro elettrico a doppio battente
  • Spazzola cilindrica 700×240 mm più spazzola laterale Ø 370 mm
  • Telaio in acciaio molto robusto, che la rende adatta anche ad ambienti in cui il carico di lavoro è gravoso

Un futuro automatizzato per le lavasciuga

Nel futuro del cleaning, secondo Adiatek, c’è molta tecnologia e innovazione.

“Andiamo con decisione verso le lavasciuga a guida autonoma – racconta sempre ZansavioIl futuro è nell’automazione e nei servizi integrati, nella diagnostica remota, nell’ottimizzazione dei processi, in un’ottica di contenimento dei costi e una maggiore sostenibilità. Basti pensare ad esempio alla diagnostica da remoto che, tra i vantaggi che apporta, riduce i sopralluoghi, abbattendo le spese di viaggi e uscite evitabili.

Il mercato forse non ragiona già in questo modo, ma grazie agli incentivi le aziende si stanno dotando di tecnologie abilitanti. Anche chi oggi acquista le macchine 4.0 principalmente perché conviene economicamente, non tarderà a comprendere a pieno tutte le potenzialità e i vantaggi della digitalizzazione”.

 

Per saperne di più: www.adiatek.com