SAMOTER LAB: il nuovo cuore pulsante della 31a edizione di SAMOTER, il salone internazionale delle macchine per costruzioni in programma a Veronafiere, dal 3 al 7 maggio 2023

Gli affezionati di SAMOTER lo sanno. Questa fiera, giunta alla sua 31a edizione, porta in sé oltre 50 anni di storia. Caposaldo di tutti gli amanti della macchine… scommetto che, tra chi sta leggendo queste righe, c’è sicuramente più di qualcuno che ricorda le visite al SAMOTER da bambino, con papà, per vedere scavatori, trattori, gru e molto altro!

SAMOTER si conferma ancora il punto di riferimento per tutte le realtà che si occupano delle grandi macchine e, con esse, è anche evoluta.

Oggi le grandi macchine agricole, per costruzioni, edili, per la movimentazione sono innovative, elettriche, connesse e interconnesse, sanno ricevere, elaborare e trasmettere informazioni.

SAMOTER ha saputo cogliere questo cambiamento e metterlo al centro dell’evento, diventando luogo di confronto e di dialogo ad alto tasso innovazione.

Come? Dando vita a SAMOTER LAB, un’area espositiva con spazi tailor-made, abbinata a percorsi di formazione e di aggiornamento.

SAMOTER LAB

SAMOTER LAB è una nuova area dedicata all’innovazione, al confronto e alla formazione, presentata in anteprima negli scorsi giorni ad alcune aziende che sviluppano soluzioni e tecnologie 4.0: Bosch Rexroth, Cobo Group, Kiwitron, Ifm electronic, Leica Geosystems, S.A.E.T., Spektra – A Trimble Company, Spring Machine Control, Moba Electronic, Topcon Positioning Italy, W.A.Y.

Il commento di Sara Quotti Tubi, Responsabile Area Agritech

“Digitalizzazione e decarbonizzazione sono le parole chiave che caratterizzano il nuovo format ma anche sostenibilità economica, sicurezza e formazione. Samoter Lab è aperto a tutte le aziende del settore construction desiderose di portare innovazione e contenuti in fiera e di aprirsi al confronto”.

Spazio quindi alla sensoristica, a tutti i dispositivi per telerilevamento, agli strumenti di diagnostica.

E ancora, all’Internet of Things, alle piattaforme machine-to-machine, alle macchine a basse emissioni. Un progetto nato a seguito del dialogo continuo con il settore che ha espresso la necessità di un luogo dedicato all’esposizione tecnologica, abbinato a momenti di aggiornamento, di formazione e di confronto con chi produce innovazione, l’utilizzatore finale, con le istituzioni e il mondo della ricerca.

Il commento di Luca Nutarelli, Segretario Generale Unacea

“Il settore delle macchine per costruzioni è investito da una potente ondata di innovazioni tecnologiche. Un focus che valorizzi la portata di questo mutamento è di grande utilità per gli operatori del comparto e contribuisce ad innovare lo stesso marketing fieristico”.

SAMOTER LAB godrà di ottima visibilità all’interno degli spazi espositivi: situato nel cuore di SAMOTER, nel nuovo padiglione 12, di fronte all’ingresso principale Re Teodorico, è un passaggio obbligato per i visitatori che desiderano raggiungere gli altri padiglioni. Gli spazi sono caratterizzati da allestimenti ad hoc e da un format smart, per ogni azienda la presenza espositiva è infatti concepita secondo un modello tailor made. Il nuovo progetto sarà quindi pienamente integrato con il SAMOTER tradizionale.

Collegato all’iniziativa anche l’appuntamento con l’Innovation Award, il Concorso Novità Tecniche che premia gli investimenti in ricerca e innovazione delle imprese del settore. Dopo la cerimonia di premiazione che si terrà il 23 febbraio, le soluzioni e tecnologie premiate troveranno adeguato spazio all’interno del SAMOTER LAB, con un evento dedicato.

Leggi anche

SaMoTer punta i riflettori sulla sostenibilità