Ai dipendenti piace la sostenibilità in azienda.

In questo periodo, nel quale le aziende lamentano difficoltà nel trovare personale e collaboratori, farà comodo sapere che sempre più persone che cercano lavoro, scelgono le aziende anche in base alla loro reputazione e ai loro comportamenti in materia di sostenibilità.

Leggi anche: Grandi dimissioni: il fenomeno colpisce anche il settore cleaning

È uno dei dati emersi da un sondaggio effettuato da Essity, azienda globale nei settori dell’igiene e della salute, con il proprio marchio Tork. La ricerca ha coinvolto 12mila persone in 7 Paesi europei.

Il sondaggio racconta un mondo fatto di professionisti che, soprattutto al ritorno in ufficio dopo la pandemia, danno importanza al luogo di lavoro. Persone che vorrebbero far parte di un’organizzazione sensibile all’ambiente e che abbracci azioni concrete di sostenibilità.

Vediamo i numeri del sondaggio da cui si delinea questo scenario.

  • l’84% dei dipendenti desidera un ufficio più rispettoso dell’ambiente
  • il 43% delle persone ritiene che i propri uffici siano vergognosamente non ecocompatibili. Quasi la metà è delusa dal fatto che la propria azienda non abbia migliorato nulla durante la pandemia
  • 7 dipendenti su 10 si sentono liberi di prendere l’iniziativa, e molti hanno già preso in considerazione, l’idea di implementare autonomamente pratiche ecocompatibili
  • 1 dipendente su 3 afferma che i dirigenti non sembrano affatto preoccuparsi del pianeta
  • il 66% degli intervistati afferma che, nella ricerca di un nuovo lavoro, l’azienda viene selezionata anche in base alla reputazione e al comportamenti in materia di sostenibilità.

Su che cosa puntare

Dalla ricerca non emergono solo numeri, ma anche valori e pratiche che i dipendenti apprezzerebbero nella loro azienda:

  • riciclo
  • riduzione dei rifiuti
  • uso consapevole dell’energia
  • migliore comunicazione interna sulla sostenibilità

Il commento di Riccardo Trionfera di Essity Professional Hygiene

“[…]c’è stato un netto cambiamento nell’atteggiamento generale delle persone, che affrontano la questione della sostenibilità più seriamente che mai. C’è una chiara aspettativa e richiesta di un ufficio eco-compatibile, cosa che non tutti i datori di lavoro stanno prendendo sul serio. Semplici passi, come il miglioramento delle pratiche di riciclo e la riduzione dell’uso di energia, possono già fare la differenza, ma solo se si coinvolgono i propri dipendenti e si comunica con loro per raggiungere il minor impatto ambientale”.

Vuoi sapere come rendere più sostenibili le pulizie nella tua azienda?

Guarda la nostra selezione di articoli sul tema