Mezzi più sicuri ed efficienti che innalzano gli standard di sicurezza per gli operatori e consentono, al contempo, una maggiore efficienza operativa.
Il Gruppo Kairos, che nasce dalla fusione di tre storiche aziende padovane specialiste in vari settori industriali, tra cui la canalizzazione per il condizionamento e l’aspirazione industriale, ha scelto Kiloutou Sticar e la sicurezza dei carrelli Toyota per la sua operatività quotidiana.

L’esigenza del gruppo, composto oltre che dalla Holding Kairos dalle attuali quattro aziende operative: PAF, Veneta Componenti, Biagini Impianti e Ofmeco HTT, era quella di mettere in sicurezza i siti produttivi, mandando in pensione ben dieci carrelli elevatori e rendendo al contempo più efficienti le diverse operazioni.

La fusione delle imprese ha infatti evidenziato nuove necessità a cui Kiloutou Sticar ha risposto con una fornitura di carrelli Toyota, attrezzati con posizionatori e traslatori utili ad ampliare ulteriormente le possibilità di lavoro.

Basti pensare che un 50 quintali è stato attrezzato con un posizionatore a grande apertura per il sollevamento di lamiere, per consentire l’acquisto di una nuova macchina a taglio laser fino a 6000 mm, mentre in precedenza la produzione si fermava a tagli da 4000 mm.

La fornitura di carrelli che ottimizza efficienza e prestazioni

La fornitura comprende 10 carrelli elevatori un transpallet elettrico concessi in noleggio a lungo termine (72 mesi) ed è così composta:

  • Tre Toyota Traigo 80, i quattro ruote ad alta portata per la massima stabilità, la scelta ideale per prestazioni gravose che garantiscono un’elevata efficienza energetica per lunghi turni di lavoro in attività impegnative. I due modelli 8FBMT50 saranno essenziali nelle applicazioni intensive
  • Quattro Toyota 8FBMT30
  • Un carrello elevatore controbilanciato elettrico (Traigo 48), che consentirà una facile movimentazione nella aree di lavoro più strette, che garantisce prestazioni elevate e un’eccellente efficienza energetica
  • Un carrello elevatore elettrico tipo 8FBM16T
  • Un Toyota 8FBM20T, agile, veloce dai controlli estremamente precisi, regolari e progressivi grazie ai comandi idraulici a minileve. Dotato di una visuale a 360 gradi che consente il trasporto sicuro dei carichi, mentre il baricentro basso assicura la massima stabilità di guida anche in curva
  • Un transpallet BT Staxio 1.45t dall’eccellente stabilità e visibilità ed un facilissimo accesso per la manutenzione. Il transpallet elettrico che offre la massima altezza di stoccaggio per un utilizzo intensivo, una chiara visuale delle forche ed una grande semplicità di connessione e monitoraggio. Progettato per permettere all’operatore di svolgere al meglio il lavoro in modo semplice e sicuro.

Ad occuparsi direttamente della trattativa è stato Massimo Rigato, responsabile commerciale Carrelli elevatori di Kiloutou Italia Sticar, il quale per molti mesi si è trovato a competere con due concorrenti di peso: Still e Jungheinrich.
Una gara vera e molto combattuta” precisa Rigato. “Si pensi che i primi contatti sono partiti nel luglio 2021 e la consegna delle macchine è avvenuta dopo dieci mesi circa”.

Un tempo comunque utile per confrontarsi con il management di Kairos, effettuare i sopralluoghi negli stabilimenti per rendersi conto delle esigenze operative.
Un iter fondamentale – sottolinea Rigato – per formulare proposte idonee agli obiettivi. Un approccio che è stato apprezzato, come il fatto che ci possiamo fregiare della certificazione Asec  che Toyota rilascia a rivenditori e noleggiatori per le loro modalità di intervento rapido e full-service“.

Sticar, qualità certificata ASEC 

La scelta del Gruppo Kairos per il noleggio a lungo termine di questa flotta è ricaduta su Sticar anche per la garanzia di qualità che riesce ad offrire nella sua assistenza.

Sticar infatti ha ottenuto di recente la certificazione di qualità ASEC (After Sales Service Evaluation & Certification) con il massimo punteggio, Excellent Level.

L’importante certificazione che sarà valida fino a marzo 2025, è il risultato delle verifiche svolte dagli ispettori Toyota sull’organizzazione tecnica, la metodologia di lavoro applicata nelle officine e nei confronti dei clienti.