Furto veicoli e furgoni
Il Sud Italia e la Lombardia sono le aree a più forte rischio di furti auto, moto e mezzi pesanti. Un fenomeno in crescita, inversamente proporzionale alla percentuale di ritrovamenti

Non è raro imbattersi in un annuncio che riguardi il furto di mezzi. Che siano veicoli commerciali, carrelli elevatori, furgoni, mezzi pesanti fa poca differenza.
Il comune denominatore è la difficoltà a reperirli, una volta che sono stati sottratti al legittimo proprietario.
Sempre più bassa è la percentuale di ritrovamenti, che nel 2021, è scesa addirittura al 37%.
Un fenomeno che riguarda soprattutto il Sud Italia con Campania, Lazio, Puglia e Sicilia in pole position, seguiti dalla Lombardia. Sono queste le aree più a rischio di furti secondo il Dossier sui Furti di Veicoli di LoJack Italia.
Un furto su quattro si verifica in Campania mentre il Lazio è la regione in cui i ladri sono più abili a far perdere le tracce dei mezzi rubati.

Dopo la pandemia, nel 2021 i furti dei veicoli hanno ricominciato a crescere anche se solo del 2%, passando dai 102.708 casi del 2020 a 104.372.
La crescita del fenomeno ha riguardato: SUV e scooter risparmiando però furgoni e mezzi pesanti.

L’analisi annuale realizzata da LoJack riporta un nuovo interessante dato censito dal Ministero dell’Interno che riguarda la tipologia di reati messi a segno per sottrarre un veicolo: nel 97% dei casi dietro questo crimine c’è un’effrazione del veicolo con furto mentre è parcheggiato a distanza di sicurezza dal legittimo proprietario; in poco meno del 3% dei casi si tratta di un’appropriazione indebita, perpetrata a scapito di una società che l’ha concessa in uso a un criminale; e in meno dell’1% dei casi il veicolo è stato sottratto a seguito di una rapina o di altro reato.

La crescita del fenomeno regione per regione

Quasi tutte le regioni d’Italia segnano dati in aumento come la Campania (+7%) che è l’area a maggiore rischio furto, dove ogni giorno vengono rubati 75 veicoli.
Segue il Lazio con 18.215 veicoli rubati nel 2021 e un altro primato: quello per il tasso di recupero più basso a livello nazionale.
Terzo posto per la Puglia (14.498 furti), la Sicilia al quarto (13.180) e la Lombardia al quinto (11.636) al vertice più per la categoria dei SUV.

Di quasi due autoveicoli su tre, dopo il furto, si perdono le tracce. Probabilmente i veicoli vengono instradati verso Est Europa o Nord Africa o utilizzati per il mercato del ricambio.

Furgoni e automezzi pesanti

I furti di autofurgoni, a differenza delle vetture, hanno subito una contrazione del 9%. Le possibilità di recuperare i mezzi rubati sono superiori rispetto alla media e nel 2021 hanno toccato quota 45%.
Tra i veicoli più rubati:

  • Iveco Daily
  • Fiat Ducato
  • Fiat Doblò
  • Ford Transit
  • Mercedes Sprinter.

Trucks, rimorchi, veicoli speciali sembrano essere meno interessanti per i ladri. Nel 2021 ne sono stati rubati 6 al giorno, con un calo del 9% rispetto al 2020.
Gli automezzi risultano quelli che, una volta rubati, hanno meno probabilità di essere rintracciati e ritrovati.