Logistica 4.0 nasce l'Academy
Scuole, università ed imprese che insieme alle istituzioni puntano a formare nuovi esperti per la logistica 4.0

L’evoluzione continua della logistica impone nuove domande, a cui si cerca di rispondere attraverso percorsi di formazione e inserimento al lavoro di tecnici specializzati.
L’area è quella della mobilità sostenibile ed il progetto che offrirà nuovi stimoli al settore logistico sarà la Fondazione Its Academy Logistica 4.0, espressione dello sforzo congiunto di enti e organizzazioni del Lazio.

La nuova offerta formativa nasce dalla collaborazione tra comuni della Sabina, il Consorzio Sviluppo Industriale del Lazio, l’Istituzione Formativa della provincia di Rieti e la Fondazione Varrone Cassa di Risparmio di Rieti. Al progetto hanno aderito l’Iis Aldo Moro di Fara in Sabina, l’Itis “S.Cannizzaro” di Colleferro, il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione, Elettronica e Telecomunicazioni (Diet) dell’Università La Sapienza, l’Università degli Studi della Tuscia e due enti formativi accreditati, Cts Academy insieme a Per Formare.

Una iniziativa che non è destinata a rimanere relegata tra “i banchi di scuola”. Sono numerose, infatti, le aziende del settore che saranno parte integrante del progetto. Da Amazon Italia Logistica Srl a Confartigianato Trasporti passando per il corriere Sda Express.

Il polo logistico Roma Nord, tra la capitale e Rieti è una piattaforma logistica strategica per l’Italia centrale e il Meridione. La vivacità del settore richiede continuamente la creazione di nuove competenze e profili professionali. Da cui deriva una necessità di formazione e qualificazione.
Questo progetto formativo ha quindi l’obiettivo principe di sostenere l’inserimento nel mondo del lavoro dei giovani, rispondendo nel contempo alle esigenze del settore logistico.

Logistica 4.0 è anche mobilità sostenibile

Un confronto attento fra entri di formazione, scuole, università ed imprese concede quindi di dare vita ad un circolo virtuoso. In particolare, Its Academy Logistica 4.0 si concentrerà sull’area tecnologica della Mobilità Sostenibile, suddivisa in tre ambiti principali:

  • Mobilità delle persone e delle merci
  • Produzione e manutenzione di mezzi di trasporto e/o relative infrastrutture
  • Gestione info-mobilità e infrastrutture logistiche.

Si punta quindi a formare anche le professionalità del futuro, inclini ad utilizzare le più moderne tecnologie applicate alla mobilità e alla supply chain sostenibile.
Per questo il percorso formativo includerà temi come innovazione, digitalizzazione, industria 4.0, internazionalizzazione, economia green. Competenze ormai imprescindibili per un vantaggio competitivo sui mercati nazionali ed internazionali.

I nuovi professionisti, fra tecnologia e cultura digitale

Lorenzo Barbo, Ad di Amazon Logistica Italia ha così commentato la partnership: “Tecnologia, cultura digitale e formazione sono alcune parole chiave che costituiscono i pilastri su cui si basa la filosofia aziendale di Amazon. Partecipiamo quindi con il massimo entusiasmo ad un’iniziativa che racchiude tutti questi nostri valori. Nel nostro settore l’evoluzione dei processi e l’innovazione tecnologica porta all’inserimento di figure professionali emergenti come Big Data Analyst, Digital Transformation Manager, Informatore Logistico. Crediamo che investire sulla formazione sia fondamentale per contribuire alla nascita di queste nuove competenze”.

La Fondazione Its darà avvio ai percorsi formativi entro il 30 Ottobre 2022. I percorsi saranno biennali e sono previste attività in co-presenza e co-progettazione con altri soggetti terzi.