Quando si lavora in quota il rischio di caduta è sempre molto elevato. Anche quando si usano gli strumenti adeguati: la piattaforma giusta per il tipo di lavoro, i dpi, il cordino, l’imbracatura…

Tralasciando tutti quei casi in cui vengono utilizzati attrezzi di fortuna (scale traballanti, rialzi improvvisati ecc…), anche quando si parla di piattaforme di lavoro elevabili (PLE) la caduta rimane la causa più comune di lesioni e decessi.

Appurato che, la scelta di una macchina idonea all’uso è fondamentale, sappiamo però che non è sufficiente.

Ci sono infatti una serie di altri elementi da considerare per evitare la caduta, inerenti al comportamento, alle modalità di utilizzo della ple e di protezioni come imbracatura o cordino regolabile.

Proprio su questi due dispositivi di protezione, imbracatura e cordino regolabile, vogliamo soffermarci, 2 elementi davvero salvavita. Sono intercambiabili? Quando usare uno e quando l’altro?

Per rispondere a queste domande utilizziamo una guida redatta da IPAF, l’organo che si occupa di promuove l’uso efficace e sicuro dei mezzi mobili di accesso aereo in tutto il mondo.

Vediamo quindi cosa dice a proposti dell’utilizzo di imbracatura e cordino regolabile nelle ple.

PIATTAFORME DI TIPO A BRACCIO

Quando si lavora su una piattaforma mobile di lavoro elevabile (PLE) a braccio si raccomanda vivamente di utilizzare un cordino anticaduta abbastanza corto da trattenere l’occupante entro la piattaforma. Il cordino può includere un dispositivo di assorbimento di energia, a patto che sia abbastanza corto da trattenere chi lo indossa nella piattaforma. Questa misura riguarda anche le piattaforme statiche a braccio (1b) e mobili a braccio (3b).

PIATTAFORME VERTICALI

Normalmente non è necessario che il personale operante su piattaforme verticali utilizzi dispositivi anticaduta. Queste includono piattaforme statiche verticali (1a), mobili verticali (3a), verticali a spinta (PAV) e piattaforme di lavoro autosollevanti su colonne (PLAC). Alcune norme nazionali richiedono un’imbracatura di sicurezza su tutte le PLE, incluse le piattaforme verticali.

LAVORO ACCANTO O SOPRA L’ACQUA

Una valutazione dei rischi deve determinare se sia più appropriato indossare un’imbracatura anticaduta, o un giubbotto di salvataggio per evitare l’annegamento.
La necessità o meno di un sistema di protezione anticaduta verrà determinata da una valutazione dei rischi specifica all’intervento da eseguire prima del suo inizio, dopo aver consultato il manuale d’uso del costruttore.

Scarica la guida IPAF

Un aiuto per lavorare in maniera sicura sulle piattaforme di lavoro elevabili viene anche dalla tecnologia. Ne abbiamo parlato con Kiwitron, leader nella fornitura di soluzioni per l’industria 4.0, che ha diversi consigli anche per ottimizzare la sicurezza nelle flotte PLE.

La sicurezza sul lavoro rimane comunque prima di tutto la scelta di compiere una determinata azione in un determinato modo anziché in un altro. A questo proposito IPAF ha anche realizzato una guida per per chi ogni giorno racconta, descrive e parla di ple: ne parliamo qui.