SK-Clean: la digitalizzazione nel settore delle pulizie. Supportare la transizione delle competenze per gli agenti di pulizia

EFCI ha presentato i risultati di SK-Clean, un progetto finanziato dall’UE che analizza l’impatto della digitalizzazione sui profili professionali, sulla domanda di competenze e sulle esigenze di formazione.

Il progetto, il cui nome completo è SK-Clean: la digitalizzazione nel settore delle pulizie. Supportare la transizione delle competenze per gli agenti di pulizia, ha riunito esperti di formazione del settore provenienti da tutta Europa.

Con loro sono state identificate le sfide chiave e le migliori pratiche per accompagnare il settore del cleaning attraverso una transizione digitale di successo.

Dal progetto è emerso che uno dei driver principali per la trasformazione digitale nelle pulizie industriali è l’aumento della produttività e della domanda dei clienti.

Inoltre la ricerca ha anche sottolineato che i profili professionali e le richieste di competenze cambieranno in modo significativo a causa dell’impatto della trasformazione digitale.
I datori di lavoro del settore infatti vedono un crescente divario tra le competenze necessarie per il futuro e l’insieme di competenze delle assunzioni di oggi.

Ammettono che tutti i tipi di lavoro e i ruoli nel settore delle pulizie industriali richiedono un certo grado di formazione sulle competenze digitali: i team leader hanno i più alti bisogni di formazione digitale, data l’ampiezza delle loro responsabilità e compiti.

Ma è necessario che i corsi di formazione sulle competenze digitali siano integrati da corsi di formazione in altri insiemi di competenze, tecniche e trasversali specifiche.

Nonostante la necessità individuata, i sistemi di formazione professionale esistenti non sempre forniscono adeguati corsi di formazione sulle competenze digitali. La maggior parte delle aziende del settore ha sviluppato o sta sviluppando corsi di formazione interni per le competenze digitali.

Scarica il report completo