Rimangono elevati i livelli di ricerca di personale in somministrazione nel settore della logistica, una ricerca legata soprattutto all’espansione dell’e-commerce

Iziwork, società francese di recruiting, ha diffuso i dati delle ricerche di 650 aziende e un database di 500mila candidature.
Stando all’analisi di questi dati, rimangono elevati i livelli di ricerca di personale in somministrazione nel settore della logistica, una ricerca legata soprattutto all’espansione dell’e-commerce.

Quali sono i profili più ricercati?

Nel primo quadrimestre del 2022, il 23,5% delle ricerche di personale erano per lavoro di: corriere, magazziniere, mulettista e autista.

In Veneto la percentuale è arrivata al 30,5% del totale, in Emilia-Romagna al 29,4%, in Piemonte al 23,5%, in Friuli Venezia-Giulia 17,6% e in Lombardia 15,4%.
Secondo la ricerca, in Italia, nello stesso periodo, il 38% delle ricerche era per operai e addetti alla produzione, il 24,6% nel comparto dei professionisti dell’accoglienza.

Leggi anche:
Cleaning: un altro settore a caccia di manodopera

Ma quali sono le competenze più utili per lavorare nel mondo della logistica?

Il mondo della logistica è molto ampio, i profili ricercati possono essere molto diversi. Michael Page, una delle società di recruiting leader di mercato, ha elencato alcune competenze e attività di chi, nel mondo della logistica, aspira a ricoprire ruoli quali: Supply Chain Manager, Logistic Manager oppure Direttore della Supply Chain.

Gestire e risolvere le controversie sul lavoro

Le controversie del settore della logistica prevedono attività di arbitrato e mediazione, ma anche di gestione dei team coinvolti. La persona deve anche garantire canali di comunicazione efficienti e rispetto dei tempi.

Pianificare per gestire i picchi di lavoro

L’uso diffuso dell’e-commerce, iniziative come il black Friday, stagionalità, mode… oggi la logistica deve essere in grado di gestire picchi di lavoro. Quindi, un candidato che aspira a ricoprire un ruolo di rilievo in questo settore, deve essere in grado di prevedere e gestire questi picchi, rendendoli occasione di crescita.

Sviluppare i processi nel settore della logistica

Processi efficienti e snelli fanno si che il lavoro non risulti congestionato o rallentato, a tutto vantaggio della produttività aziendale che, ottimizzata, consente di minimizzare i costi.

Gestione della logistica inversa

La logistica inversa è l’insieme di tutte quelle operazioni che avvengono dopo la vendita: gestione dei resi e dei rimborsi, aggiornamenti dei prodotti, fine vita ecc… Oggi per un’azienda è importante essere efficiente in questo tipo di attività perché sono strettamente collegate al customer care, la fidelizzazione, il servizio con cui differenziarsi dalla concorrenza.

Portare flessibilità ai processi logistici

Una dote importante, per un professionista a capo di una catena logistica, è la capacità di guardare ai processi con elasticità. Modellazione dei trasporti, pianificazione efficace dei percorsi logistici, approccio matematico alla pianificazione dei viaggi… un bravo logistico deve essere continuamente alla ricerca di ottimizzare il flusso che, per sua natura, è mutevole quindi, la sua gestione, non può essere rigida.

Sviluppare talenti

Questa dote è importante non tanto nel settore della logistica, quanto piuttosto nei ruoli dirigenziali, all’interno di qualunque comparto. Formazione dei team, gestione delle persone in base alle loro capacità, consentire ai collaboratori di esprimersi al meglio… un atteggiamento che fa bene ai collaboratori, ma anche all’azienda.

Gestione del magazzino

Il magazzino è il cuore del lavoro logistico. Chi se ne occupa dove essere in grado di individuare il layout che ottimizza i flussi di lavoro, consentendo lo sviluppo dei processi di magazzino e delle procedure operative standard.

 

C’è anche da dire però che, avere internamente queste competenze può essere complicato. Non è semplice trovare in una sola persona competenze e conoscenze così approfondite, che spazino dalla sicurezza alla tecnologia, passando per le relazioni interpersonali e la sostenibilità. Non è indispensabile trovare il candidato perfetto, basta sapere a chi rivolgersi. Ne abbiamo parlato ad esempio con Ghetti 3 che ha fatto della progettazione logistica uno dei suoi servizi di punta.