cls
CLS ad Intralogistica Italia, le parole di Rino Melone, Marketing e Product Manager, riguardo la crescita, gli investimenti, le novità e le soluzioni portate in fiera. Conoscenza e consulenza sono gli elementi cardine di un'azienda con oltre 70 anni di esperienza.

Per CLS, Intralogistica Italia è stata l’occasione per presentare tante novità, alcune addirittura in anteprima mondiale come “Magazino”.
L’appuntamento in fiera è stato per CLS un momento importante, come ha tenuto a sottolineare Rino Melone, Marketing e Product Manager dell’azienda.
Intralogistica Italia è la fiera di riferimento del settore, abbiamo scelto questo appuntamento per presentare le nostre nuove soluzioni rivolte alla logistica e all’intralogistica. Siamo in veste di CLS ma in modo particolare di Business Unit iMation, cioè la divisione CLS che si occupa di intralogistica e automazione.”

In fiera CLS ha esposto diverse soluzioni, portando anche uno dei suoi principali punti di forza: l’esperienza nella consulenza.
Abbiamo una storia
di quasi 70 anni come consulenti per la logistica, vogliamo utilizzarla per portare nuove soluzioni automatizzate in ottica industria 4.0 e smart factory. La consulenza non si vede ma è tangibile, soprattutto nel nostro interfacciarci continuo con clienti e mercato“.

Tra le novità presenti ad Intralogistica, le soluzioni per il navettaggio e la movimentazione.
Abbiamo con noi un robot collaborativo in grado di lavorare insieme agli essere umani. È dotato di dispositivi che gli permettono di essere sicuro anche in caso di fortuito urto con l’uomo. E poi i veicoli a navigazione naturale come Agilox e Versabox, l’uno per il navettaggio orizzontale l’altro per la movimentazione di carichi all’interno dello stabilimento. S
ono macchine in grado di muoversi in maniera naturale, ciò significa che non servono infrastrutture ma sono capaci di apprendere l’ambiente in cui si trovano e di compiere le missioni che vengono loro assegnate. Il tutto nella più totale sicurezza. Infatti se la macchina rileva la presenza di ostacoli o persone è in grado di evitarli e di bloccarsi nel caso ciò non fosse possibile. Infine abbiamo qui esposto in anteprima Magazino. È una nuova soluzione nell’ambito della movimentazione di piccoli colli o cassette. È un mezzo capace di muoversi, prelevare e depositare la merce lungo la catena logistica o produttiva”.

Cosa pensate vi possa dare questo appuntamento?

“Innanzitutto questo appuntamento è un passo verso una ritrovata socialità. E’ un modo per poter conoscere e parlare con nuove persone, presentarci come un’azienda che non si accontenta di essere al passo con i tempi, ma che vuole anticipare il futuro. Uno dei nostri obiettivi è riuscire a fornire ai clienti soluzioni ancor prima che esse vengano percepite come necessarie.
Abbiamo esperienza nella logistica a 360° e vogliamo far capire quanto questo sia il nostro valore aggiunto. Partendo dalla consulenza, cioè dall’analisi dei processi, andando poi a fornire la soluzione più adatta per il nostro cliente.
La nostra forza inoltre sta nel poter offrire soluzioni modulari e scalabili. Si può partire dal processo maggiormente efficientabile fino ad arrivare allo stabilimento intero. Possiamo rispondere al meglio seguendo il cliente dalla consulenza iniziale verso la digitalizzazione, passando attraverso la gestione del magazzino con il nostro WMS fino alla gestione dei processi manutentivi all’interno dello stabilimento.

Quali sono i vostri progetti a breve e a lungo termine?

“Sicuramente c’è la voglia di affermarsi sempre di più in Italia come consulenti per la logistica e aumentare la conoscenza del mercato europeo. CLS iMation non è presente solo in Italia ma anche Francia, Spagna, Portogallo e Benelux. Per continuare a crescere in ambito europeo è necessario continuare ad acquisire competenze, perché la consulenza non può prescindere dalla conoscenza tecnica dell’intralogistica.”

Su cosa state investendo, in che direzione?

“CLS sta investendo a tutto tondo oserei dire. Sta investendo tantissimo sulle persone, basti pensare che la Business Unit iMation è cresciuta più del 100% come numero di componenti all’interno del team.
Sta investendo in nuove tecnologie con l’ingresso di Alfaproject.net.
Sta investendo guardando al futuro per aumentare le competenze, con tanto studio e voglia di migliorare.
CLS investe poi sulla consulenza dal punto di vista dell’assistenza. Dobbiamo ricordarci che, per quanto sarebbe auspicabile che non succedesse mai, talvolta accade che le macchine presentino qualche problema tecnico e bisogna essere pronti. Il nostro obiettivo è di essere al fianco dei clienti non come fornitori ma come partner.”