― Il 2021 di Flash Battery segna un + 25% con un fatturato di 17,3 milioni di euro e 65 dipendenti. Una realtà in crescita che si afferma anche in Europa al fianco dei maggiori player del mercato: dopo la tedesca Atech e la francese Efa France, arriva l’accordo anche nel Benelux con Q-tronic BV

Dopo un 2021 con +25% di fatturato estero, Flash Battery continua a correre veloce. Direzione: l’elettrificazione dell’Europa.

La dimensione internazionale dell’azienda italiana, tra le più importanti nella realizzazione di batterie al litio customizzate, è sempre più chiara: ha chiuso il 2021 con +25% di fatturato (17,3 milioni), la sua produzione per l’estero è al 35% ma, considerando le forniture ai clienti italiani che installano Flash Battery su macchine e veicoli esportati in tutto il mondo, la quota produttiva per l’estero sale tranquillamente a oltre l’80%.

Presente in 54 Paesi, di recente Flash Battery ha siglato una partnership con Q-tronic BV che porta le sue batterie al lito nel mercato del Benelux.

Flash Battery in Europa: ricerca e business

Vicina al suo territorio e presente a livello internazionale, è sulla dimensione europea di Flash Battery che ci volgiamo soffermare.

L’ingresso lo scorso anno in BEPA (Batteries European Partnership Association), ha confermato che Flash Battery ha una posizione di rilievo nei progetti di ricerca e innovazione in ambito di elettrificazione europea, come il progetto NewControl e il progetto IPCEI, per citarne alcuni.
L’azienda sta infatti lavorando (insieme a oltre 170 imprese industriali, Università e istituti di ricerca) agli obiettivi posti dalla Commissione Europea nell’ambito di Horizon Europe, attraverso un lavoro ricerca e innovazione nel settore delle batterie per il quale sono stati stanziati 925 milioni di euro.

Ma Flash Battery non è in Europa sono per fare ricerca, anzi. La sua presenza è concreta anche nel business, con la fornitura di soluzioni e applicazioni che stanno già rendendo reale la transizione elettrica del mondo industriale.

La partnership con Q-tronic BV

Dopo Atech in Germania e Efa France in Francia, Flash Battery ha stretto un’importante partnership anche nel Benelux con Q-tronic BV. Ora è ufficialmente presente nei 4 mercati (Italia, Germania, Francia, Benelux) che insieme rappresentano l’80% di tutto il mercato europeo dell’elettrificazione delle macchine industriali e dei veicoli elettrici.

Q-tronic BV è un powertrain system integrator con sede in Olanda. Da oltre quarant’anni opera nell’elettrificazione industriale, aiutando i suoi clienti a scegliere motori e inverter, transaxel e caricabatterie. Grazie e questa partnership, la sua offerta comprende oggi anche le soluzioni Flash Battery, batterie al litio di ultima generazione, realizzate con una tecnologia brevettata dalle alte prestazioni: bilanciamento 20 volte più veloce rispetto ad altre batterie al litio e ricarica del 50% in soli 25 minuti.
Non necessitano di manutenzione ordinaria e la manutenzione straordinaria può essere effettuata direttamente in loco grazie al sistema di controllo remoto Flash Data Center. Grazie agli algoritmi di intelligenza artificiale e alla manutenzione predittiva automatica, il Flash Data Center rileva le anomalie prima che si trasformino in guasti, inviando automaticamente avvisi al centro di assistenza di Flash Battery.

Q-tronic BV segue diversi settori e progetti molto diversi tra loro: applicazioni off road (construction), settore agricolo, mobilità elettrica per le municipalità, il settore aeroportuale e industriale.

Le due realtà stanno già collaborando per il settore construction e nel movimento terra, in particolare nei compact loader, in cui è necessaria sempre più energia in spazi ridotti.

Marcel  Doppenberg , AD  di  Q-tronic BV ha spiegato che La partnership con Flash Battery è la naturale evoluzione delle richiesta dei mercati che necessitano di elettrificare, affidandosi ad un unico interlocutore per il powertrain system. Proprio per questo è necessario integrare tutte le funzioni che ruotano attorno ai processi di elettrificazione: la consulenza, la progettazione e la prototipazione, la qualità dei materiali, la sostenibilità, l’affidabilità, le alte prestazioni e, non ultimi, quei servizi di assistenza personalizzata (inclusa la formazione degli operatori impegnati nella gestione degli impianti e dei veicoli oltre che adeguati sistemi di controllo da remoto) che richiedono tanto le piccole e medie imprese quanto i grandi OEM. Proprio per questo la collaborazione con Flash Battery è molto importante per noi, perché questo ci permette di combinare la tecnologia innovativa ed esclusiva delle batterie al litio di Flash Battery con la nostra esperienza sul campo. Questo significa che, insieme, saremo in grado di offrire un powertrain system completo di altissimo livello qualitativo, rendendoci in grado di realizzare nuovi sistemi elettrici dotati di batterie al litio e soluzioni personalizzate studiate sulle esigenze dei nostri clienti”.

Anche il CEO di Flash Battery Marco Righi sottolinea la rilevanza della partnership per il valore che riesce ad immettere su un mercato “da tempo orientato all’elettrificazione e molto esigente dal punto di vista della qualità e dell’affidabilità dei prodotti. A questo mercato siamo in grado di rispondere con il nostro know-how tecnologico, unito a quella parte per noi fondamentale fatta di analisi consulenziale di progetto in cui vengono analizzate le esigenze affinché l’energia disponibile sia esattamente quella di cui l’applicazione ha bisogno. Proprio su questo aspetto, sostenuti dall’attività di ricerca e sviluppo (uno dei nostri grandi punti di forza) siamo certi di poter concorrere nel realizzare soluzioni innovative per le realtà produttive che si affidano a Q-tronic in cerca di alte prestazioni e affidabilità, caratteristiche che ci hanno consentito, tra l’altro, di essere tra i partner tecnologici nella realizzazione di progetti sostenuti dall’Unione Europea”.

Sia Righi che Doppenberg sono certi che questa partnership sia l’inizio di un viaggio verso una sostenibilità di vasta portata, spingendo sull’elettrificazione, così come sta avvenendo in tutti i Paesi del nord Europa.

È proprio Doppenberg infatti a ricordare le misure restrittive introdotte dai Paesi Bassi con l’Accordo e la legge sul clima per ridurre le emissioni di anidride carbonica in tutti i settori industriali, fino al divieto dell’uso del carbone. “Questa evoluzione – spiega sempre  l’AD di Q-tronic – spingerà sempre  più produttori verso una tecnologia a zero emissioni e la partnership con un produttore esperto di batterie al litio come Flash Battery non farà altro che accelerare questo processo”.

L’estero come prospettiva di sviluppo

Nel suo decimo anno dalla fondazione, il futuro di Flash Battery è decisamente improntato all’internazionalità perché è il suo mercato a richiederlo. La veloce evoluzione dell’elettrificazione e la  rilevanza della tecnologia della batteria al litio per tutto il mondo industriale, impongono una progettazione collaborativa e la capacità di fare sistema per massimizzare le evoluzioni in corso.

“Fino a cinque anni fa non avremmo mai pensato di elettrificare un escavatore o una macchina agricola, ma oggi, accanto all’ampio segmento della logistica, abbiamo diversi prototipi elettrici nei settori dell’edilizia e dell’agricoltura”. A dirlo è lo stesso Righi, che prosegue “Il mercato dell’elettrificazione è in continua evoluzione. Negli ultimi anni stiamo assistendo a un numero crescente di industrie disposte a fare il passo decisivo verso l’elettrificazione di veicoli, macchine e processi. Il nostro impegno è rivolto proprio allo sviluppo di nuovi prototipi di batterie al litio per l’elettrificazione di veicoli e motori sempre più grandi, combinando elevate prestazioni e riduzione dell’impatto ambientale dei motori ad alta potenza”.