Anche ANIP-Confindustria è in nomination tra i finalisti, nella categoria La migliore iniziativa per elevare il profilo del settore delle pulizie, con la sua la campagna di comunicazione ‘In buone mani’

L’European Cleaning Journal, pubblicazione paneuropea al servizio del settore delle pulizie che promuove i più elevati standard professionali del settore, ha annunciato i finalisti dell’European Cleaning & Hygiene Awards 2022 dell’European Cleaning Journal.

Dopo quasi due anni di assenza a causa della pandemia globale, il concorso ha registrato un record di iscrizioni (160!) in tutte e 10 le categorie. Sono 39 i fornitori di servizi e produttori in nomination.

C’è molta attesa per la premiazione che si terrà durante la cena di gala in programma il 28 aprile presso l’Hotel Le Plaza di Bruxelles.

Anche ANIP-Confindustria è in nomination tra i finalisti, nella categoria La migliore iniziativa per elevare il profilo del settore delle pulizie con la sua la campagna di comunicazione ‘In buone mani’. Lorenzo Mattioli, Presidente ANIP-Confindustria, ha spiegato: “Siamo lieti di annunciare che la campagna di comunicazione ‘In buone mani’ promossa da ANIP Confindustria è stata selezionata per il prestigioso European Cleaning & Hygiene Awards e parteciperà  alla designazione finale della Migliore iniziativa per rialzare il profilo del settore del cleaning professionale.  Un risultato che onora la nostra associazione per essersi spesa nel dare identità e dignità ad un settore fatto di uomini e donne che in questa emergenza sanitaria non hanno mai smesso di dare il proprio contributo professionale al superamento di questo momento cosi difficile per tutto il mondo. ‘In buone mani’ ha valorizzato gli ‘eroi silenziosi’, sottolineando nei confronti dell’opinione pubblica e delle istituzioni, lo sforzo del personale addetto alle pulizie in trincea insieme al personale sanitario”.

Anche Paolo Valente, responsabile comunicazione di ANIP-Confindustria, ha commentato l’evento: “Sono molto contento della dimensione internazionale che la nostra campagna ha avuto. Abbiamo sentito il bisogno di valorizzare un settore invisibile di cui spesso la professionalità è stata messa in discussione, un pregiudizio pesante, che speriamo di aver contribuito a superare. Igiene e sicurezza sono termini che oggi più che mai richiedono di essere affrontati con grande professionalità e sapere possano essere nelle mani di chi sa prendersene cura è rassicurante per tutti”.

Tutti i finalisti

Innovazione tecnologica dell’anno
Gaussian Robotics
LionsBot

La migliore iniziativa per elevare il profilo del settore delle pulizie
ANIP Confindustria
• Leviy in partnership with Alpheios Belgium
• Nviro
• Unger Germany

Miglior utilizzo della tecnologia intelligente da parte dei fornitori di servizi
• Climex
• Leviy in partnership with Alpheios Belgium
• Principle Cleaning Services & Drop Marking
• Principle Cleaning Services & Landsec at Dashwood House
• Sasse Facilities Management

Investimento in formazione
• Breedweer Facilitaire Diensten
• Derrycourt Cleaning Specialists
• Markas
• Momentum Support

Eccellenza nelle relazioni cliente-appaltatore
• Atalian Servest with LNER
• Incentive FM with Beaumont Leys Shopping Centre
• JPC by Samsic with Broadgate
• Momentum Support with Brown Thomas Dublin
• Sodexo with Queen’s Hospital

Start-up dell’anno
• ICE Cleaning
• Sensosan
• TRU

Sostenibilità – Best Practice
• Care
• Cleanology
• Essity
• Momentum Support
• Rubbermaid

Impegno per la diversità
• Breedweer
• CSU
• Markas Austria

Leader dell’anno
• Siva Kugathas, Servicemaster AAA
• Dominic Ponniah, Cleanology
• Neil Spencer-Cook, British Institute of Cleaning Science (BICSc)
• Brian Warren, Nviro

Stella nascente
• Martina Alexandrino, Principle Cleaning Services
• Mattia Capozzi, Markas
• Jade Collazo, Cleanology
• Zach Corbett, Momentum Support

Michelle Marshall, European Cleaning Journal ha dichiarato: “Siamo lieti di essere tornati per il 2022 e con un anno record per le iscrizioni. È stato un lavoro incredibilmente difficile per i nostri giudici restringersi a una rosa dei candidati, ma riteniamo che i nostri finalisti meritino davvero un riconoscimento per la loro dedizione e impegno per il nostro settore in quelli che sono stati alcuni anni impegnativi in ​​prima linea. Dopo quasi due anni di distanza, non vediamo l’ora di riunire di nuovo il grande e il bene del settore della pulizia e dell’igiene ad aprile per celebrare i nostri finalisti e rivelare i nostri meritevoli vincitori”.