Le batterie per carrelli elevatori sono parti vitali del mezzo. Mantenerle in un ottimo stato di preservazione, attraverso semplici pratiche quotidiane, ne può allungare la vita.
Come comportarsi se durante il rabbocco dell’acqua sversiamo sugli elementi? Quale acqua è meglio utilizzare per non compromettere la funzionalità e la durata delle batterie?
E ancora: perché misurare densità e controllare il livello dell’elettrolita?

Tante domande a cui cerchiamo di dare risposte esaustive attraverso questi 5 preziosi consigli da tenere sempre a mente!

#1 Perché è necessario misurare la densità della batteria?

La densità della batteria si misura con il densimetro, che contiene un galleggiante graduato. Per il principio di Archimede, più il galleggiante tende ad emergere, più l’elettrolito è denso.

Se invece tende a sprofondare, significa che la batteria è scarica e che è necessario aggiungere l’acqua demineralizzata.
*Un suggerimento prezioso: quando si esegue la misura bisogna controllare ogni elemento per esser sicuri che tutti siano allo stesso livello di carica.

#2 Perché bisogna controllare i livelli di elettrolito nella batteria?

Imparare a rabboccare il liquido della batteria e a controllarlo è un aspetto importantissimo della manutenzione di ogni veicolo.
Per fare un check dei livelli è sufficiente inserire un indicatore di livello nell’elemento centrale dell’accumulatore. Quando mancherà l’acqua nell’elemento, una spia luminosa ne segnalerà lo stato.

#3 Perché usare l’acqua demineralizzata per le batterie?

L’acqua del rubinetto non dovrebbe mai essere utilizzata per il rabbocco. La quantità di impurità che può contenere infatti potrebbe danneggiare la batteria compromettendo la durata del ciclo e la tensione di carica.

La purezza dell’acqua deve quindi essere una priorità sia per conservare le ottimali prestazioni che per garantire la durata nel tempo della stessa batteria.

#4 Come reperire l’acqua demineralizzata per le batterie?

I demineralizzatori sono dispositivi semplici che vengono collegati al rubinetto della rete idrica e producono acqua demineralizzata.
L’azione delle resine a scambio ionico permettono di scambiare gli ioni degli elementi presenti in acqua in ioni di ossigeno e di idrogeno, restituendo acqua demineralizzata.

Scegliere un demineralizzatore è una scelta duplicemente vincente: consente di avere un dispositivo che eroghi sempre l’acqua che ci occorre e inoltre ci consente di avere una gestione green dei rifiuti.

#5 Sversamenti durante il rabbocco: cosa fare?

Per evitare di sversare l’acqua dappertutto quando si procede all’operazione di riempimento degli elementi della batteria, basta utilizzare i rabboccatori. Si tratta di dispositivi sviluppati appositamente per evitare questo genere di inconvenienti.

Sul mercato ne esistono di diversi modelli, a seconda del numero di batterie da rabboccare e delle esigenze specifiche. Dai più semplici fino ai rabboccatori elettrici.

Se l’acqua viene sversata nel cassone degli elementi, niente paura!
Bisognerà agire rapidamente per evitare che l’elettrolito corroda il cassone ma posso venire in soccorso gli svuotatori che aspirano l’elettrolito dal cassone.
Pronti all’uso, sono dotati di un piccolo tubicino che si infila tra gli elementi senza necessità di rimuoverli.