Il settore siderurgico, come molti altri settori, necessita di costanti aggiornamenti e soluzioni innovative per poter affrontare correttamente il problema dello stoccaggio dei prodotti.

Le aziende siderurgiche italiane, per essere competitive in un settore in continua evoluzione, si trovano ad affrontare sfide importanti come l’eccellenza produttiva, la digitalizzazione, la sostenibilità, l’innovazione tecnologica e, non meno importante, l’efficientamento logistico.

Una gestione ottimale della supply chain volta all’ottimizzazione dei processi produttivi e delle risorse impegnate è, infatti, un tema che negli ultimi anni ha acquisito un peso sempre maggiore; il 2022, con l’aumento dei costi di materie prime ed energia, non può che confermare questa tendenza.

Ottimizzare spazi, spese, risorse e tempi di lavoro è una priorità di tutti gli operatori del settore.

Alcune criticità logistiche del settore siderurgico

In questo particolare settore non si incontrano solo i tradizionali problemi di spazio e ottimizzazione dei processi ma anche le difficoltà legate alla movimentazione e allo stoccaggio di materiali freddi e caldi. Come gestire la logistica di questi materiali, senza tralasciare l’importante aspetto della sicurezza degli operatori coinvolti?

A tal proposito bisogna considerare che sempre più clienti dei principali comparti, come automotive ed edilizia, vogliono assicurarsi che l’intera filiera produttiva sia rispettosa degli standard di sicurezza e della tutela dei lavoratori coinvolti. Assecondando i principi della sostenibilità e facendone un valore aggiunto.

Le aziende del settore, molto diverse tra loro, hanno una produzione estremamente varia e diversificata: dalla materia prima ai semilavorati, come bramme, blumi e bilette per arrivare ai prodotti finali come travi, lamiere, tubi, corde in acciaio, componenti per l’automotive, prodotti per l’edilizia e molti altri. Tutti questi prodotti hanno dimensioni, pesi e volumi differenti e di conseguenza necessitano di spazi di stoccaggio diversi.

Anche le operazioni di picking e di movimentazione di questi prodotti cambiano radicalmente in relazione alle loro caratteristiche: spostare una trave o una bramma richiedono sforzi decisamente differenti.

I magazzini delle industrie siderurgiche

Negli stabilimenti siderurgici si lavora tipicamente a ciclo continuo (24 ore su 24 e 7 su 7); in tale contesto il magazzino ha un ruolo centrale e chi ne è responsabile deve:

  • organizzare lo stoccaggio di tutti i prodotti (materia prima da lavorare, semilavorati e prodotti finiti);
  • rendere possibili le operazioni di picking in modo efficiente e sicuro per gli operatori;
  • dialogare costantemente con il reparto produttivo per evitare fermi di produzione dovuti a mancanza di materie prime o ad altri problemi legati alla logistica;
  • affrontare le difficoltà quotidiane legate ai ritardi degli approvvigionamenti;
  • impostare correttamente gli inventari periodici;
  • preparare velocemente gli ordini da consegnare ai clienti (per fare ciò è necessario sapere con esattezza dove si trova ogni singolo prodotto).

Vanno assolutamente evitati sprechi di spazio, di tempo o, ancora più grave, ritardi di produzione.

I vantaggi del magazzino automatico

Tutte le criticità sopraelencate sono affrontabili e gestibili grazie all’uso di un sistema logistico automatizzato che permetta di lavorare in maniera efficiente e al tempo stesso aumenti la produttività.

I magazzini automatici verticali hanno il vantaggio di poter gestire il picking selettivo di prodotti di diverso peso e dimensioni in maniera efficiente; inoltre, le operazioni di movimentazione della merce diventano più veloci e più sicure per gli operatori che non devono più salire e scendere trasportando carichi pesanti.

Questa soluzione permette inoltre di ottimizzare al massimo gli spazi occupati dalla merce e al tempo stesso rendere efficiente l’intero sistema. In ogni momento è possibile sapere dove si trova un determinato prodotto senza sforzi o perdite di tempo.

Stockmatic è il magazzino verticale automatico proposto da Logcenter grazie al quale si guadagna il 90% di spazio in più in verticale ottenendo anche un risparmio fino al 60% del tempo impiegato dagli addetti nella preparazione del carico in uscita.

Inoltre, Stockmatic è dotato di interfaccia touchscreen che, collegandosi al WMS, permette la gestione dell’intera supply chain, garantendo enormi vantaggi in termini di risparmio, efficienza, sicurezza e pulizia.
Quest’ultimo aspetto è di particolare importanza perché al giorno d’oggi le aziende del settore siderurgico hanno la necessità di tracciare tutte le operazioni in cui è coinvolto il magazzino e metterle in relazione con tutti gli altri reparti, dalla produzione all’ufficio acquisti.

Per rispondere a queste esigenze Logcenter ha sviluppato il Sistema LMS® (Logistic Management System), un sistema di logistica integrata costruito sulla base delle tue esigenze che ti permette di ottimizzare a 360° il reparto logistico.

Grazie alla sua esperienza di trent’anni in questo settore e al continuo aggiornamento, Logcenter è in grado di offrirti una consulenza specifica sulla gestione del magazzino che prenda in considerazione i tuoi problemi e le tue necessità con l’obiettivo di rendere la tua logistica sempre più efficiente e all’avanguardia.

Logcenter, infatti, non è solo un rivenditore di carrelli ma un vero esperto di logistica integrata.

Richiedi una consulenza per ottimizzare al meglio gli spazi del tuo magazzino.