L’automazione dei processi logistici è una tendenza imprescindibile per non perdere competitività sul mercato. Sempre più aziende, infatti, stanno puntando sull’automazione degli impianti per ottimizzare i cicli operativi e raggiungere maggiore produttività.
Infatti, è stato stimato che il mercato della robotica applicata alla logistica raggiungerà i 7,07 miliardi di dollari tra il 2022 e il 2025.

Automatizzare e integrare i processi logistici, dunque, assicura una maggior efficienza e velocità nei processi di ricevimento, stoccaggio e spedizione della merce. Inoltre, riduce i costi di stoccaggio dovuti agli errori umani e garantisce una totale sicurezza per i prodotti e per gli operatori.
Per raggiungere la massima efficienza dell’impianto, è bene seguire alcune tendenze che nel 2021 si sono confermate vincenti e che per il 2022 diventeranno fondamentali.

  1. L’automazione nel picking

La preparazione degli ordini è uno dei cicli operativi più onerosi in un magazzino, poiché richiede molte risorse e tempo. Per la preparazione degli ordini in modalità manuale, gli operatori percorrono il magazzino cercando le referenze necessarie e raggruppandole su un carrello o su un mezzo di movimentazione per poi impacchettarle e distribuirle.

Questa modalità operativa può risultare lenta, inefficiente e deleteria, soprattutto per aziende che hanno bisogno di velocità e massima efficienza. Il mercato ha delle esigenze specifiche: non soddisfare la domanda implica perdita di competitività e produttività.

È evidente che per semplificare e velocizzare questo ciclo operativo, bisogna ricorrete allo stoccaggio automatico. A tal proposito, la soluzione ideale per le aziende con processi di picking intensivo sono i magazzini automatici che avvicinano la merce necessaria agli operatori per preparare gli ordini.

  1. Movimentazione intelligente

La movimentazione della merce è un processo molto ripetitivo, che richiede buona parte del tempo degli addetti al magazzino. L’automazione nella movimentazione della merce velocizza tutti gli altri cicli operativi e permette agli operatori di concentrarsi su altre attività che apportano maggior valore aggiunto.

Per una movimentazione interna intelligente, gli strumenti più comuni ed efficienti sono i sistemi di trasporto per pallet e i sistemi di trasporto per contenitori, che collegano distinte zone di un magazzino (ad esempio l’area di picking con quella delle spedizioni) o il magazzino con la zona di produzione.

  1. Automazione totale del magazzino

L’automazione dei magazzini ha portato con sé la nascita dei dark warehouse o magazzini lights out. Si tratta di installazioni completamente automatiche con un elevato numero di entrate e uscite e con cicli operativi automatici per moltiplicare la produttività e ottimizzare le risorse.

Con i dark warehouse, le aziende riescono a ridurre i costi e a ottenere una supply chain più sostenibile, poiché i consumi energetici si dimezzano. Inoltre, eliminano anche eventuali errori degli operatori, proprio perché tutti i cicli operativi sono automatici.

  1. Sistemi automatici per i camion

Tra le attività più frenetiche in un impianto logistico, possono essere annoverate sicuramente le entrate e le uscite nelle baie di carico.
Per velocizzare la ricezione e la spedizione della merce si possono utilizzare dei sistemi di carico e scarico automatici per camion.

Si tratta di un sistema di trasporto automatico che, con un minimo intervento degli operatori, permette di realizzare il carico e lo scarico della merce nei magazzini. Questi sistemi, ubicati nella zona delle baie del magazzino, introducono e prelevano la merce dai camion per mezzo di specifici robot.

Questo sistema perette di assicurare la maggiore sicurezza e la rapidità nell’entrata e nell’uscita della merce, così da rispondere prontamente alle esigenze di rapidità del mercato.

  1. Big data

Il big data nella logistica risulta davvero fondamentale per la supply chain. Infatti, gli strumenti digitali, in primis i magazzini automatici, generano una gran quantità d’informazioni (come l’origine e la destinazione dei prodotti o le loro dimensioni e contenuti).

Queste informazioni dall’enorme potenziale devono essere analizzate per poter essere convertite in dati che migliorano l’intero processo. Informazioni che, se ben analizzate, permettono alle aziende di sfruttare al meglio l’intero sistema logistico e di ottimizzare la supply chain.
Con l’aiuto di un software integrato, le aziende possono conoscere in tempo reale tutto ciò che accade nelle loro installazioni logistiche.

In un mercato così competitivo, con il costante aumento della domanda e una crescente richiesta di rapidità, le aziende cercano soluzioni che le aiutino a mantenere la competitività, velocizzando i processi ed eliminando gli errori. L’automazione dell’intero sistema logistico è la soluzione che assicura una maggiore efficienza alle imprese. Dunque, nella costruzione di un sistema logistico efficiente è necessario avvalersi di professionisti del settore, in grado di valutare tutti i parametri, come Logcenter.

Logistic Management System: il sistema logistico integrato di cui hai bisogno

Logcenter, che da trent’anni si occupa di logistica integrata, è un’azienda pronta a offrire soluzioni all’avanguardia per l’ottimizzazione della tua impresa.
Logcenter ha progettato il Sistema LMS® (Logistic Management System), un sistema che permette alle aziende di ottimizzare al meglio il proprio reparto logistico attraverso:

  • La possibilità di acquistare o noleggiare qualsiasi prodotto di logistica;
  • Un servizio di manutenzione fino a 16 mesi;
  • Un sistema di assistenza immediata 24/7;
  • La fornitura di un “carrello di cortesia” in caso di guasti imprevisti;

Logcenter, infatti, non è solo un rivenditore di carrelli elevatori, ma un esperto di logistica integrata che può fornirti una consulenza specifica sulla gestione del magazzino, a 360°.
Per avere maggiori informazioni su come ottimizzare e automatizzare i tuoi processi logistici in ottica 4.0, contatta Logcenter!