― Ogni magazzino fa affidamento su una pianificazione logistica ben precisa, lo stoccaggio gioca un ruolo fondamentale nella produttività e nella preparazione degli ordini. Esistono diverse tecniche per riuscire ad avere uno stoccaggio funzionale al massimo per rispondere a tutte le necessità.

Negli ultimi anni sono nate nuove attività e tecnologie che hanno cambiato i processi logistici del magazzino.
Lo stoccaggio, quindi la modalità in cui viene organizzata la merce all’interno del magazzino, assume un’importanza ancora maggiore per poter garantire la massima produttività nella preparazione degli ordini.
Scegliere la giusta tecnica di organizzazione del magazzino risulta essere di vitale importanza.

Sono state studiate diverse soluzioni per avere il giusto stoccaggio in base alle necessità, allo spazio a disposizione, al tipo e la quantità di articoli e di imballaggi e al flusso di lavoro.
Le tecniche di stoccaggio sono molteplici e semplificano la gestione e l’organizzazione del magazzino.

LE TECNICHE DI STOCCAGGIO:
  • Stoccaggio a terra, o “stoccaggio di merci accatastate”, questa tecnica è vantaggiosa per i costi perchè i prodotti sono stoccati per terra e non c’è bisogno dell’acquisto di scaffalature. Dall’altro canto obbliga a percorrere lunghe distanze e non viene sfruttata tutta l’area a disposizione;
  • Stoccaggio su scaffalature, il vantaggio è la sicurezza maggiore e lo spazio sfruttato a pieno. Questa tipologia di stoccaggio è la più utilizzata e può essere suddivisa ulteriormente in altre due categorie: con accesso diretto o stoccaggio intensivo. Nella prima, i prodotti possono essere prelevati direttamente dai corridoi di lavoro anche con l’aiuto di carrelli elevatori. Nella seconda invece, vengono ridotti i corridoi dove lavorano i mezzi di movimentazione, è una tecnica usata principalmente per stoccare prodotti di largo consumo con poche referenze e molti pallet.
  • Movimentazione automatica della merce, ossia dotare il magazzino di mezzi di movimentazione automatici in modo da muovere la merce autonomamente.

Come detto, la perfetta organizzazione del magazzino è una pratica che assume oggi importanza fondamentale, ed evitare la sovrapposizione o le eccessive giacenze di magazzino incide nella produttività.
Anche in questo caso esiste un sistema che si allinea alla perfezione per risolvere il problema: il sistema Kanban.

Questo sistema si traduce letteralmente con “cartellino”, quindi l’elemento visuale che identifica il prodotto e che, oggi, viene integrato con codici digitali.
Ma la tecnica del Kanban non si ferma qui e si spinge sino alla predizione della domanda attraverso la raccolta dei dati.

Il metodo Kanban integrato con l’industria 4.0 ha diversi vantaggi, scoprili qui.