In corso, a Firenze, il 29esimo Congresso Assodimi Assonolo.

Dopo gli eventi della mattinata, i convegno proseguono nel pomeriggio, parlando di sostenibilità e noleggio: il ricorso al noleggio e l’utilizzo di macchinari innovativi saranno elementi cardine della transizione ecologia?
Al tema è dedicata la tavola rotonda del pomeriggio, moderata da Costantino Radis, nella quale intervengono:

  • Carole Bachmann, European Rental Association
  • Piero Petrucco, vice presidente di ANCE
  • Corrado Serrentino, Unacea

Il tema era già stato lambito anche in mattinata da Della Puppa che, nel suo intervento sui numeri del mercato del noleggio, aveva citato la sostenibilità come asse strategico (insieme all’innovazione) su cui puntare; sono infatti principalmente questi 2 gli elementi su cui il Governo intende investire i fondi che giungeranno dal PNRR.

Sostenibilità e digitale

Il tema della sostenibilità è però strettamente collegato a quello del digitale: è infatti molto difficile adottare politiche di sostenibilità senza l’apporto del digitale che consente di monitorare e tenere sotto controllo parametri importanti come l’impatto dei cantieri e dell’inquinamento generato dalle macchine per cantiere.

La sostenibilità è conveniente

Adottare comportamenti sostenibili, anche nella gestione del noleggio, non è solo doveroso, è anche conveniente. L’economia circolare infatti conviene da più punti di vista: ecologico ed economico. Consente di risparmiare risorse e, puntando sulla ottimizzando di prodotti e servizi, recuperare competitività e redditività.

Dopo la tavola rotonda, i lavori del pomeriggio al Congresso Assodimi, proseguono con:

SmartRent

Come sarà il noleggio fra 10 anni? Storytelling per pensare al noleggio di domani

Andrea Lucchetta

L’ex pallavolista della nazionale concluderà i lavori alla Leopolda con il parallelo tra sport e lavoro associato alla collaborazione fra le aziende, dentro le aziende e l’attrazione aziendale verso i giovani.