Periodi sfidanti mettono a dura prova la flessibilità delle aziende, in modo particolare per la rapidità con cui devono adattarsi alle nuove condizioni del mercato. Nel settore logistico queste aspettative sono particolarmente elevate e portano spesso ad un aumento dei turni e del ritmo di lavoro. È così che diventa fondamentale la continua disponibilità del parco carrelli, in modo tale da assicurare lo svolgimento regolare ed efficiente delle operazioni di movimentazione.

I mezzi attualmente più diffusi utilizzano batterie al piombo-acido, che mediamente hanno una durata di 1.500 cicli di ricarica, ma risentono di un utilizzo superiore alla media se prolungato nel tempo e spesso non supportato con processi di carica adeguati.
Succede, infatti, che gli operatori debbano compensare le perdite di capacità delle batterie con ricariche occasionali più frequenti o utilizzando batterie di riserva.
Questo si traduce in tempi di inattività più lunghi, costi di gestione più elevati e disponibilità ridotta dei carrelli elevatori. Tutto ciò ha, quindi, un impatto negativo sia sulle performance della logistica sia sul patrimonio dell’azienda.

 

Prolungare la durata delle batterie nel breve e lungo periodo

Scegliendo il giusto sistema di ricarica, il reparto di movimentazione merci avrà finalmente l’efficienza e la qualità che merita! Fronius Selectiva 4.0 permette una migliore gestione dei periodi di lavoro più stressanti, garantendo agli operatori la massima capacità delle batterie il più a lungo possibile.
Grazie all’innovativo processo di ricarica “Ri” le batterie vengono caricate in modo estremamente efficiente perché ogni ricarica avviene in modo automatico e personalizzato in base allo stato della batteria, evitando così il surriscaldamento. Questo prolunga la durata di utilizzo e di servizio delle flotte, con un impatto positivo sulle prestazioni.

Ogni processo di carica “Ri” risulta, quindi, calibrato costantemente in base alla resistenza interna della batteria, dettata dal grado di scarica e dal livello di usura della stessa. Infatti, tutti i dispositivi Fronius Selectiva 4.0 sono multitensione, ovvero sono in grado di riconoscere automaticamente la tensione e la capacità della batteria collegata, impostando di conseguenza il miglior processo di carica possibile.

Garanzia di flessibilità, con qualsiasi imprevisto 

Nei caricabatterie Fronius Selectiva 4.0 sono integrate numerose funzioni che facilitano l’operatività del reparto logistico: dal Calendario che permette di programmare le ricariche, alle impostazioni dedicate alla rigenerazione di batterie particolarmente scariche o solfatate.

Per la gestione dei picchi di lavoro è raccomandata la nuova opzione Power Charging, che prevede l’utilizzo della curva di carica Fast Charging Curve (FCC) in combinazione al sensore di temperatura per la carica termoguidata.
Grazie ad essa si possono sfruttare i momenti di pausa, anche se brevi, per ricaricare il carrello e assicurarsi una maggiore autonomia durante il turno successivo. Un esempio? Con una pausa pranzo di circa 30 minuti, Power Charging aumenta la durata della batteria in uso di circa 2 ore.
Questa opzione è la scelta ottimale per consentire agli operatori di completare i turni di lavoro in sicurezza e senza preoccuparsi dei tempi di fermo.

La tecnologia Fronius unisce così efficienza e sostenibilità: da un lato garantisce la continua disponibilità della flotta di carrelli elevatori, riducendo i costi per le batterie sostitutive, e dall’altro ottimizza l’uso delle risorse perché consuma meno energia per la ricarica e permette di sfruttare al 100% le batterie esistenti.

Ricarica rapida e sicura: come funziona?

L’opzione Power Charging prevede l’installazione di un sensore di temperatura per monitorare il processo di ricarica con maggiore precisione: questo strumento assicura che la carica avvenga in tempi brevi e senza rischio di surriscaldamento (ricarica termoguidata).

L’operatore può sfruttare l’opzione Power Charging per effettuare:

  • cariche intermedie, ideali per le pause tra un utilizzo e l’altro poiché prolungano l’autonomia della batteria in soli 30 minuti;
  • cariche rapide, che consentono di ricaricare completamente la batteria nel minor tempo possibile (ad esempio, lo stato di carica può passare dal 30% all’80% in meno di 3 ore).

Il sensore di temperatura contribuisce inoltre alla sicurezza del processo di carica, evitando il surriscaldamento delle batterie e la produzione di gas tonanti. In questo modo la capacità delle batterie viene preservata e gli ambienti di lavoro risultano più sicuri, sia per le persone che per i materiali circostanti.