― La movimentazione di carichi pesanti e voluminosi rappresenta in ambito logistico un elemento di criticità sia dal punto di vista della sicurezza che della produttività. Quali sono quindi le macchine più indicate da utilizzare?

Riuscire a movimentare carichi pesanti ed ingombranti è una delle principali sfide per la logistica. Utilizzare una macchina non idonea, come il classico muletto, può portare a gravi conseguenze sia sul piano della produttività che su quello della sicurezza di mezzi, merci e soprattutto persone. Un errore di valutazione, motivato in molti casi da inappropriate scelte economiche finalizzate ad un illusorio risparmio, può condurre l’azienda verso un baratro molto pericoloso. In molte realtà manca spesso infatti la lungimiranza e l’oculatezza che, in un’ottica limitata di breve periodo, non permette una valutazione corretta su quale sia l’investimento migliore. Sul mercato le soluzioni sono molteplici ma non tutte in grado di rispondere alle diverse esigenze di carattere tecnico ed economico.

Una delle tipologie di macchine più adatta quando si deve movimentare carichi di questo genere è sicuramente quella dei carrelli elettrici con pianale. Macchine che non devono seguire un percorso predefinito, che possono essere utilizzate su distanze più ampie e che con adeguate dotazioni possono operare sia all’interno che all’esterno dei magazzini. In settori come quello della carpenteria pesante oppure nel settore degli stampi, del vetro o del metallurgico, in cui la movimentazione di carichi voluminosi è all’ordine del giorno, occorre affidarsi a macchine che sono state progettate esclusivamente per quel determinato scopo. Per questo i pianali speciali rappresentano la soluzione più indicata. Attraverso uno studio preliminare, produttori come OMG Industry, riescono a realizzare carrelli con piattaforme le cui dimensioni possono essere personalizzate in base al volume e alle caratteristiche della merce. Il tutto abbinato ad un’agilità e maneggevolezza di manovra, caratteristiche che altri strumenti, che operano per esempio su rotaia, non possono garantire.

Un altro aspetto a cui questa tipologie di macchine fanno attenzione è la facilità di utilizzo oltre che l’ergonomia dell’operatore, che si traduce in un giovamento per l’operatività degli addetti alla movimentazione. Sul mercato, diversi sono i pianali speciali che riducono al minimo l’affaticamento e incrementano la sicurezza per il personale. Un esempio è rappresentato da uno degli ultimi progetti di OMG che ha portato alla realizzazione di un transpallet con piattaforma utilizzabile a distanza tramite un radiocomando. Questa soluzione implementata per un cliente importante del settore marmo ha essenzialmente due vantaggi: uno relativo alla sicurezza, mantenendo l’operatore distante dal carico evitando eventuali possibili schiacciamenti in caso di incidenti; uno relativo al controllo del carico, garantendo la possibilità di verificare che lo stesso non si danneggi urtando terze parti durante la movimentazione.

Questo è solo un esempio di un progetto costruito su misura del cliente ma che mostra con chiarezza come, per questo tipo di movimentazione, l’utilizzo di macchine standard non sia la soluzione più efficiente, sicura e produttiva. Per questa ragione risulta fondamentale affidarsi a partner esperti, come OMG Industry, che siano in grado di trovare le risposte più adatte alle reali specifiche necessità operative.