image005Ne parliamo già da po’, dal 31 maggio al 3 giugno si è tenuta ad Hannover la fiera internazionale CeMAT, l’evento più importante nel settore dell’intralogistica. Vediamo di seguito qualche numero che ci racconta il successo di questa grandiosa edizione a cui anche noi di Lift Communication Italia eravamo presenti!

Questa edizione ha visto una crescita sostanziale del numero di visitatori stranieri, circa 1.000 le aziende espositrici provenienti da 44 paesi, 55% degli espositori erano provenienti da fuori della Germania.
Andreas Gruchow, membro del consiglio di amministrazione di Deutsche Messe, ha commentato: “CeMAT si è dimostrata ancora una volta l’unica fiera al mondo con una tale alta densità di innovazioni di prodotto e un’internazionalità di espositori e visitatori unica.”

Il commento di Christoph Beumer, presidente del comitato esecutivo CeMAT, Vice-Presidente del Comitato Direttivo della logistica tedesca Association (BVL), e Presidente e CEO del Gruppo BEUMER, è stato: “CeMAT è la più importante fiera al mondo per la logistica interna. La scelta del motto Smart Supply Chain Solutions si è dimostrata una scelta saggia perché mostra come i processi possano essere automatizzati e controllati “.

Le maggiori attrazioni della sono stati i sistemi navetta autonomi e le soluzioni robotizzate per o processi intralogistici. In quasi ogni padiglione, i visitatori hanno sperimentato dal vivo quali attività di magazzino i robot hanno già assunto e il loro funzionamento. Altra grande aattrattiva sono sstati gli Occhiali intelligenti, dimostrando come ottimizzare i processi di picking in futuro.

Programma vario e forum informativi

Ogni giorno CeMAT ha proposto forum e discussini sui temi più interessanti. Nel padiglione 27 l’attenzione si è concentrata sulla logistica IT e di automazione – il tema principale al CeMAT. Argomenti inclusi i sistemi di gestione del magazzino (WMS), gestione della supply chain, sistemi di trasporto senza conducente (DTS), applicazioni di magazzino e dispositivi intelligenti. Martedì scorso, gli esperti del settore, come il dottor Michael Dieci Hompel dal Fraunhofer Institute IML, Rainer Glatz dalla Federazione di ingegneria tedesca (VDMA) e il Dr. Uwe Kubach da SAP, hanno discusso di come l’Internet delle cose e l’Industria 4.0 cambieranno l’intralogistica. Il programma di mercoledì si è concentrato sul trend “Robotics in logistica”: i robot eliminano posti di lavoro e non forniscono un valido supporto nello svolgimento di compiti pesanti e monotoni? Al Forum Keynote, nel padiglione 25, si è discusso su come migliorare l’efficienza nei processi di intralogistica. Le piccole e medie imprese hanno anche imparato come si può trarre profitto dalla digitalizzazione del settore della logistica.

Empack e Label & Print

L’industria del packaging ha avuto il suo forum dedicato nel padiglione 13. Un sondaggio ha rivelato che il 30% dei visitatori erano interessati ai temi Empack e Label & Print.

CeMAT di quest’anno ha rivelato che le richieste di intralogistica continuano a crescere rapidamente. Le soluzioni devono essere intelligenti, collegate, altamente flessibili, veloci ed efficienti. Oggi una fetta crescente dell’intralogistica è legata alle richieste di ordini di natura individuale, di ordini on-line nel commercio al dettaglio. I clienti si aspettano disponibilità immediata e prezzi in continuo calo. Ciò è possibile solo aprendo l’intralogistica a nuovi concetti e principi, come Industria intelligente, l’Industria 4.0, l’Industria connessa e in rete.

Per questo motivo, a partire nel 2018 CeMAT si svolgerà contemporaneamente ad HANNOVER MESSE, fiera leader al mondo per la tecnologia industriale, dal 23 al 27 aprile. Quando si parla di mostrare l’intera catena di valore industriale, la logistica interna svolge un ruolo fondamentale.
“Abbiamo ricevuto un sacco di commenti positivi sui CeMAT 2016. Gli espositori hanno presentato numerose innovazioni e prodotti sul tema Smart Supply Chain Solutions. I visitatori hanno sperimentato non solo lo stato dell’arte dell’intralogistica d’arte, ma anche concetti e soluzioni per il futuro. La convergenza tecnologica guidata dall’Industria 4.0 era molto evidente. Ciò conferma che la co-localizzazione con HANNOVER MESSE nel 2018 è la decisione giusta “, ha dichiarato Sascha Schmel, presidente della movimentazione merci e Intralogistics associazione all’interno della Federazione di ingegneria tedesca (VDMA).

CeMAT condivide già stretti legami tematici con i settori dell’automazione industriale e fabbrica digitale della HANNOVER MESSE. Dal 2018 in poi, i due eventi collaboreranno per sfruttare le sinergie che circondano l’Industria 4.0. Questo crea un evento globale unico che presenta l’intera gamma di tecnologie all’avanguardia tutti in una sola volta e di luogo.
“La fase di concettualizzazione per CeMAT 2018 inizia immediatamente dopo la fiera di quest’anno”, ha detto Gruchow. “Conserveremo profilo indipendente CeMAT e assicurare che continuiamo a fare appello a rivenditori e fornitori di servizi logistici, ma ci sarà anche attirare molti potenziali clienti delle industrie coperte a HANNOVER MESSE.”

Aumenta la qualità dei visitatori

Un sondaggio ha dimostrato una più alta percentuale di visitatori stranieri: 39 per cento da fuori della Germania (2014: 30 per cento). Di questi, il 62 per cento proveniva da paesi dell’UE e il 20 per cento dall’Asia (nel 2014: 12 per cento). Le nazioni con maggiori visitatori sono state i Paesi Bassi, Polonia, Italia, Svezia, Francia, Cina, Spagna, Repubblica Ceca, Belgio e Regno Unito.
Il cinquanta per cento dei visitatori sono interessati anche a logistica IT, confermando così il nuovo posizionamento del CeMAT. Il 20 per cento dei visitatori proveniva dal settore retail (2014: 15 per cento), il 25 per cento dai fornitori di servizi e il 39 per cento dal top management (2014: 35 per cento). Il quaranta per cento dei visitatori è venuto a CeMAT con piani di investimento concreti.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here