― Instabilità del carico sulle forche del carrello elevatore: perché succede e come evitarlo. Ne parliamo con Newtecnik che presenta la sua soluzione per una maggiore stabilità

Il carico che scivola dalle forche è un evento che può capitare nei magazzini. Le conseguenze possono essere più o meno gravi, ma di sicuro sempre negative.

L’operatore, come minimo, perde tempo a raccogliere e sistemare il carico. Ma, conseguentemente alla caduta, il carico potrebbe anche rompersi, aumentando i danni, o l’incidente potrebbe scatenarne altri, danneggiando strutture o ferendo persone.

Insomma una delle cose da evitare, nelle operazioni di movimentazione con il carrello elevatore, è che il carico sia instabile e scivoli dalle forche.

Perché il carico scivola dalle forche?

L’equilibrio del carrello elevatore si basa sul principio del bilanciamento tra il carico ed il contrappeso. È un aspetto alla base del lavoro e della sicurezza del carrello. Quindi, per prima cosa, nel momento in cui si carica il carrello, bisogna tener presente questo aspetto. Un carrello sbilanciato non corre solo il rischio di perdere il carico, rischia addirittura il ribaltamento.

Inoltre anche il carrello, in marcia e in curva, sviluppa una forza centrifuga che potrebbe ripercuotersi anche sul carico, facendolo scivolare.

Altro aspetto da considerare è che, durante l’attività, il carrello elevatore è sottoposto ad un insieme di sollecitazioni che possono influenzare la stabilità del carrello stesso e del carico: brusche frenate, una curva presa ad alta velocità, un’irregolarità del terreno.

La soluzione per migliorare la stabilità

Fissare correttamente il carico e adottare uno stile di guida sicuro e attento, potrebbe non bastare per evitare il ribaltamento del carico. Infatti l’errore umano e le cause esterne non prevedibili, sono sempre in agguato.

Ecco perché la tecnologia ci viene in aiuto.

Newtecnik ha brevettato una soluzione molto interessante: il dispositivo DAGS anti graffio e anti scivolo magnetico per forche

Si tratta di copri forche magnetici che garantiscono grande stabilità al carico, evitando il ribaltamento. Una tecnologia brevettata che incrementa anche i livelli di sicurezza degli operatori sul lavoro.

L’applicazione dei dispositivi DAGS infatti, assicurando i carichi alle forche, fa si che la merce resti integra e i lavoratori sicuri.

Si possono installare su qualunque dispositivo a forche metalliche: carrelli elevatori, transpallet manuali ed elettrici, bobcat con forche, manitou, prolunghe per forche, trattori agricoli, forche per gru di cantiere.

Il copri forca è costituito da 3 strati:

  • A contatto con la merce c’è gomma: proteggere e crea grip antiscivolo
  • All’interno c’è uno un’anima in acciaio che da solidità ed elasticità
  • L’ancoraggio alla forca avviene tramite uno strato magnetico

Una tecnologia già scelta da operatori di tutto in mondo

I dispositivi DAGS sono diffusi e apprezzati in tutto il mondo. Costruiti in Italia, nella sede di Newtecnik a San Giovanni In Marignano (Rimini), arrivano ovunque grazie anche all’accordo per la distribuzione sottoscritto con la multinazionale Cascade, dall’Australia alla Nuova Zelanda, passando per Canada, Stati Uniti e ovviamente Europa.

Forche antiscivolo e funzionali

Il successo di questi copri forche risiede nella loro efficacia e semplicità: rendono le forche antiscivolo senza intaccarne le funzionalità. Infatti hanno uno spessore minimo, non limitano la portata del carrello elevatore e non modificano le specifiche tecniche delle forche adattandosi a qualsiasi modello.

Grazie al sistema magnetico non servono viti o bulloni per l’installazione che è facile e veloce.

Lo strato in gomma a contatto con la merce ha anche il vantaggio di ridurre il rumore durante la movimentazione.

La parola all’AD Newtecnik Mirco Giannetti

DAGS è il primo dispositivo magnetico con grip brevettato in tutto il mondo. Oltre ad assicurare le merci integre e stabili, protegge le persone all’interno dell’ambiente di lavoro. 

L’idea nasce dopo aver notato come le forche di muletti e altri veicoli industriali finissero molto spesso per arrecare danni o graffiare in maniera piuttosto evidente la merce. Da qui l’intuizione di un dispositivo di protezione che potesse prevenire tale fenomeno.

Questo biennio, con tutte le sue complicazioni e particolarità, per noi è uno stimolo ad implementare i nostri brevetti e lavorare su nuovi progetti per continuare a fornire soluzioni innovative ai nostri clienti”.

Newtecnik.it
[email protected][email protected]+39 0541 956374