― Yale Europe Materials Handling presenta il primo di una nuova generazione di carrelli elettrici ad alte prestazioni progettato per l’impiego in applicazioni gravose

Yale Europe Materials Handling presenta il primo di una nuova generazione di carrelli elettrici ad alte prestazioni progettato per l’impiego in applicazioni gravose.
Un carrello elettrico controbilanciato dalle performance elevatissime.

In Yale, siamo impegnati nello sviluppo di attrezzature all’avanguardia nel settore di movimentazione materiali che assicurino eccellente produttività, ergonomia e basso costo di proprietà per i nostri clienti. L’ERP70-90VNL è il primo di una nuova gamma di carrelli elettrici ad alte prestazioni per applicazioni ad alta intensità”.
E’ quanto ha dichiarato Ivor Wilkinson, Solutions Manager di Yale, commentando il nuovo carrello elettrico controbilanciato Yale®.

La rapida ricarica occasionale capace di offrire al carrello l’autonomia sufficiente per coprire un’intensa attività su tre turni senza compromettere i livelli di prestazioni o la produttività; le ricariche durante le pause di lavoro, senza sostituzione batteria; l’infrastruttura per la ricarica che può essere installata vicino ai locali nei quali i dipendenti trascorrono la pausa per ottimizzare l’efficienza delle attività dei clienti e, la piena carica che si raggiunge in soli 80 minuti, sono le caratteristiche più potenti del neonato Yale.

I clienti con applicazioni su più turni riescono ad ammortizzare l’investimento dell’acquisto iniziale dei carrelli agli ioni di litio in meno di due anni, rendendo il carrello un’opzione sostenibile per chi è alla ricerca di un basso costo di proprietà”, ha proseguito Wilkinson.

Le batterie agli ioni di litio Yale sono in grado di erogare circa il quadruplo dell’energia fornita dalle batterie al piombo prima di dover essere sostituite.

Gli elevati livelli di produttività del carrello ERP70-90VNL nelle applicazioni su più turni, lo rendono ideale per i clienti dei settori cartario, del legname e metallurgico che necessitano di un carrello in grado di movimentare grandi carichi comportandosi in modo affidabile e regolare.

Abbiamo un’ampia gamma di attrezzature frontali opzionali installabili sull’ERP70-90VL, che ne consentono l’uso per mattoni e blocchi, legname ingegnerizzato, materiali edili e metalli”, ha spiegato il Solution Manager di Yale.

Una comoda esperienza lavorativa

Il sistema Yale di miglioramento costante della stabilità (Continuous Stability Enhancement) consente la guida del carrello controbilanciato ERP70-80VL sulle superfici irregolari, supportando una transizione fluida tra le attività all’interno e all’esterno. Vanta anche una controllabilità superiore, che si traduce nella precisa movimentazione e in un raggio di sterzata ai vertici del settore.

Il design del montante offre all’operatore un’ottima visibilità, aumentando la sicurezza durante il trasporto e il sollevamento di carichi.

I sistemi di sollevamento e trazione sono completamente indipendenti fra loro, evitando quindi i cali di prestazione in caso di contemporaneo impiego delle funzioni di sollevamento e movimentazione”, ha continuato Wilkinson.

Gli operatori dell’ERP70-90VL possono contare sull’ottima ergonomia, che include una superficie a pavimento senza ostacoli in cabina, un piantone dello sterzo ampiamente regolabile e un sedile ottimamente posizionato con bracciolo integrato.

Per clienti alla ricerca di alternative sostenibili per la loro flotta, l’ERP70-90VL offre una soluzione accessibile in termini di prestazioni, comodità, costo di proprietà ed emissioni zero. Questi settori potrebbero non aver mai preso in considerazione l’impiego di attrezzature alimentate a batteria, ritenendo che queste non fossero in grado di garantire alti livelli di produttività, ma la rapida ricarica occasionale offre all’ERP70-VL70-90VL l’autonomia necessaria a coprire fino a tre turni di lavoro senza comprometterne la produttività. Questo è un carrello sul quale i clienti possono fare affidamento – ha concluso Wilkinson – anche nelle applicazioni più gravose”.