Come in ogni edizione, anche quest’anno CeMAT ha consegnato i riconoscimenti dell’IFOY Award – International Forklift Truck Of the Year.

Ecco i vincitori:

ECB18C-BYD-EuropeTruck bilanciato camion fino a 3,5 tonnellate
ECB18C – BYD Europe

Il Premio IFOY nella categoria “Counter Balanced camion fino a 3,5 t” va al ECB18C recentemente sviluppato da BYD (Build Your Dreams), è la prima volta che un veicolo cinese viene incoronato miglior carrello elevatore al mondo dell’anno.
Determinante nella scelta di questo come veicolo dell’anno è la batteria di cui è dotato, sicuramente un valore aggiunto che non teme il confronto con i suoi concorrenti europei, la sua batteria (fosfato di ferro) può essere ricaricata in maniera estremamente veloce, come spesso è necessario, e senza temere l’effetto memoria, il che significa che può gestire tre turni senza alcun problema.
BYD ha portato il ECB18C sul mercato europeo nel dicembre 2015. Il carrello elevatore a 3 ruote è alimentato da una batteria da 80 volt ferro-fosfato con trifase, è in grado di sollevare 1,8 tonnellate fino a un’altezza di 6 metri.
Accanto a tutti i vantaggi della tecnologia al litio, l’uso di fosfato di ferro genera particolari benefici. La densità di potenza è maggiore, così come la durata e l’affidabilità operativa, non teme le temperature, infatti può operare fino a -40 ° C. BYD garantisce il 65 per cento della capacità dopo 10 anni di funzionamento. Inoltre, la batteria è completamente esente da manutenzione e può essere caricata ovunque – senza la necessità di una stazione di ricarica costoso o sostituzione delle batterie.
La finitura complessiva del BYD è di gran lunga superiore a quella dei suoi concorrenti cinesi: luminoso display a colori, bracciolo regolabile, pratiche minileve rendono il funzionamento dell’albero estremamente comodo, e il test IFOY confermato la precisione di funzionamento dell’albero; buona vista sulla punta delle forche e a tutto tondo. Il carrello elevatore è straordinariamente compatto ma non è in alcun modo restrittivo per il conducente.

EJQ-325-Jungheinrich-AGVeicoli speciali.
EJQ – Jungheinrich

EJQ è stato sviluppato per l’azienda ferroviaria Deutsche Bahn. Gli sviluppatori del veicolo di Jungheinrich sono riusciti a costruire una macchina che soddisfa il requisito del cliente di precisione assoluta. Ciò che laa caratterizza è che l’uso di componenti standard collaudati crea un “tutto” che è maggiore della somma delle sue parti.
Il grado di innovazione in questa macchina è estremamente elevato, la combinazione di più veicoli, ognuno con il suo propulsore, sterzo e freni, è altamente sofisticata in termini tecnici e in precedenza non è mai stata realizzata in questo modo nel campo della movimentazione; basti pensare che è possibile utilizzare il veicolo da due lati opposti.
La soluzione è composta da componenti standard che vengono prevalentemente prodotte in-house da Jungheinrich. I motori da 2.8 kW sono già utilizzati nel segmento “Junior”, per esempio, e i timoni sono montati nei carrelli elevatori elettrici esistenti. EJQ 325 può essere manovrato con precisione in quattro modalità di guida differenti: dritto, trasversale, cerchio e diagonale. I modi vengono selezionati e visualizzati tramite un display sulla centralina. Ci sono due pulsanti sul timone (uno per sinistra e uno per il funzionamento a destra) per il posizionamento esatto delle millimetri finale durante la corsa trasversale. Non appena i tasti vengono premuti, solo una delle due unità di azionamento è attivo.

EKX-515-Jungheinrich-AGSollevatori da magazzino alti
EKX 516 – Jungheinrich

Il fattore chiave alla base della decisione è l’altissimo grado di innovazione. Con l’introduzione della nuova serie EKX 5, Jungheinrich ha notevolmente sollevato la barra nel segmento. Le caratteristiche principali del veicolo sono il concetto di piattaforma modulare, la leggerezza, l’uso di un sistema di smorzamento delle vibrazioni passive e la nuova tecnologia del motore sincrono a riluttanza.
Jungheinrich ha lanciato il nuovo EKX 80 volt highlifter nella primavera del 2015. Il camion solleva carichi fino a 1.600 kg, 100 kg più di quanto non fosse in precedenza. L’altezza massima di sollevamento è di 0,5 metri in più rispetto al modello precedente a 17,5 metri.
Si tratta della prima macchina da magazzino dotata di una nuova tecnologia del motore sviluppata per il settore dell’intralogistica – motore sincrono a riluttanza – che utilizza la potenza generata da un cambiamento di resistenza magnetica (riluttanza), e circa il 93 percento dell’energia viene convertita in uscita, dimezzando così perdite di energia. Grazie alla maggiore efficienza energetica, Jungheinrich è in grado di garantire che i carrelli possono gestire due turni con una sola carica della batteria senza alcun problema.

RT-4020-Crown-GmbH-u-Co.-KGSollevatori da magazzino bassi
RT 4020 – Crown

Il fattore decisivo per la giuria è stata l’elevata produttività in spazi ristretti. Il potente motore trifase, il design compatto, e gli elementi di controllo intuitivi e altamente reattivi rendono la RT la macchina perfetta per le aree strette e trafficate. La macchina ha dimostrato un design compatto, importanti caratteristiche ergonomiche, una serie di caratteristiche di sicurezza.
Crown RT 4020 è progettato per le applicazioni nel campo della logistica moderna e può sollevare fino a due tonnellate. La velocità massima di 12,5 km / h ed una larghezza del telaio di appena 780 mm consentono manovre in spazi ristretti, come durante il carico e lo scarico furgoni, per esempio, o il trasposto di pallet in canali stretti. Nonostante il design compatto, il veicolo offre spazio adeguato per il conducente. Nel test IFOY la macchina si è dimostrata facile da gestire e ha raggiunto prestazioni migliori rispetto carrelli elevatori medi con piattaforma ribaltabile.
Come è tipico per Crown, sicurezza ed ergonomia hanno giocato un ruolo centrale nel processo di sviluppo. Una delle caratteristiche di sicurezza chiave è l'”interruttore Entrybar Sicurezza”, che garantisce che i piedi del conducente siano sempre dentro al veicolo.
In contrasto con il suo predecessore, il RT 4020 è stato sviluppato in-house da Crown. Ciò assicura l’uso di componenti provati e testati da Crown negli ultimi anni: il potente motore trifase esente da manutenzione, gli interruttori a farfalla, lo sterzo elettronico o la piattaforma ammortizzata. Il camion è disponibile come optional nelle versioni destra o di sinistra e anche Li-Ion pronto.

Weasel-at-NextLevel-Logistik-by-SSI-SchaeferSoluzioni per l’intralogistica
Weasel® at NextLevel Logistik – SSI Schäfer

Il Premio IFOY nella categoria “Intralogistics Solution” va a Weasel di SSI Schäfer a Next Level Logistik GmbH. Il fattore chiave nella decisione della giuria sono i bassi costi di investimento di questa soluzione che aperte nuove prospettive ai clienti in termini di soluzioni di trasporto automatizzato.
SSI Schäfer ha implementato i sistemi di trasporto senza conducente Weasel® presso la società NextLevel Logistik GmbH in Eltmann nei pressi di Schweinfurt. Che si tratti di contenitori, cartoni, vassoi o altri prodotti molto diversi per dimensioni fino a 35 kg – NextLevel Logistik, Weasel è responsabile di tutte le attività di trasporto tra le merci in arrivo, di tutto il percorso di smaltimento dei rifiuti. Una caratteristica peculiare della soluzione è il sistema di lettura RFID gruppo automatico nella fase di merci. A differenza dei tradizionali AGV Weasel non richiede sistemi di tecnologia del sensore o di controllo complessi.
LA macchina presenta un ulteriore importante vantaggio nel segmento eCommerce in rapida crescita: Weasel non è su rotaia e può quindi essere integrato in infrastrutture esistenti. La macchina arriva ai posti di lavoro attraverso una linea guida ottica che può essere installata in maniera rapida e flessibile e può essere adattata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here