― Ricarica completa in due ore, con la possibilità di fare ricariche intermedie, anche durante la pausa pranzo o durante un break per il caffè, senza danneggiare la batteria. Quale carrello scegliere?

Diminuzione dei tempi di attesa, risparmio economico, riduzione delle emissioni e miglioramento dell’operatività, soprattutto quando si lavora su turni. Che si traduce in: ricarica veloce della batteria. È questa una delle richieste che sempre più aziende stanno avanzando: la possibilità di eliminare i tempi morti in cui i carrelli elevatori elettrici necessitano di essere caricati.

Una soluzione c’è, e sta prendendo sempre più piede, tanto che moltissime imprese stanno convertendo il proprio parco macchine: le batterie agli ioni di litio (LFP Litio-Ferro-Fosfato).

Perché scegliere un carrello elevatore elettrico con batterie agli ioni di litio?

È questa una delle domande che le aziende sempre più spesso pongono ai loro fornitori di macchinari. Lo abbiamo chiesto ad Agostino Falco, CEO di Comes, azienda della provincia di Mantova che opera nel settore della vendita e del noleggio di carrelli elevatori e distributore per l’Italia del marchio Hangcha, una delle più grandi imprese cinesi che, ad oggi, è l’ottavo produttore mondiale di carrelli elevatori.

Il vantaggio principale nella scelta di un carrello elevatore con batteria agli ioni di litio è la ricarica rapida – spiega Agostino Falco -. Non ci sarà più bisogno di avere un pacco di batterie supplementari e questo consente un notevole risparmio sia a livello economico che in termini di operatività, oltre all’assenza delle emissioni gassose durante la fase di ricarica, azzerando praticamente il problema di uno specifico locale di ricarica”.

Con la batteria agli ioni di litio, inoltre, la manutenzione è praticamente assente. “La ricarica completa avviene in circa due ore e, a differenza delle batterie a piombo acido, le batterie agli ioni di litio consentono delle ricariche intermedie, anche durante la pausa pranzo o durante la pausa caffè, senza danneggiare la batteria – continua Falco –. Questo è un grandissimo vantaggio per le aziende che lavorano su più turni, inoltre l’assenza di emissioni consente la circolazione dei carrelli anche in ambienti protetti come nell’industria farmaceutica e in quella alimentare, ma, più in generale, nella movimentazione di qualsiasi tipo di merce”.

Il nuovo Hangcha XC

Prendiamo, ad esempio, il nuovo carrello elevatore elettrico Hangcha a 4 ruote, serie XC. Con una portata da 20 a 35 quintali, con tutti i comfort che servono all’operatore per lavorare in un ambiente comodo, sicuro ed ergonomico, è dotato di batteria al litio, che lo rende un’eccellente soluzione per la movimentazione su più turni.

La tecnologia agli ioni di litio sviluppata in collaborazione tra Hangcha e CATL, uno dei principali produttori mondiali nel settore, è innovativa e affidabile. In particolare, quella sviluppata da CATL per Hancgha è unica al mondo.

Il design dei carrelli della serie XC, abbinato alla batteria al litio, garantisce all’operatore uno spazio operativo più largo del 50% rispetto ai tradizionali carrelli elettrici.

Tra le sue caratteristiche e funzionalità troviamo:

  • Display a Led con possibilità per l’operatore di accedere in maniera rapida e semplice alle funzioni del carrello (ore di lavoro, stato di carica della batteria, funzioni di autodiagnosi ecc.)
  • Posto di guida e leve comandi realizzate per garantire massimo comfort e
  • visibilità migliorata del 15% grazie al montante completamente riprogettato
  • Sistema Fingertip (opzionale) installato sul bracciolo, che consiste in mini-leve e valvole proporzionali per la gestione delle funzioni idrauliche con rapidità e precisione
  • Sistema a recupero di energia durante la frenata e il rallentamento del carrello, i cambi di direzione e la guida in leggera discesa
  • Assale posteriore con sospensione flessibile e sensore induttivo per la decelerazione automatica in curva
  • Controllo elettronico Inmotion integrato ad alta frequenza in AC per il controllo della trazione e del sollevamento con sistema CAN BUS
  • Motore di trazione in AC e motore pompa in AC ad alta efficienza esenti da manutenzione
  • Cofano e sportelli completamente sigillati (IPX4) che proteggono tutti i componenti interni dalla polvere e dall’acqua, allungando la vita operativa del carrello

Sicurezza

Quando l’operatore non si trova a bordo, oltre a segnalare al carrellista le situazioni di criticità, il sistema OPS blocca tutte le funzioni del carrello, garantendo così la massima sicurezza. Già dotato di sistema di discesa soft, sul carrello può essere installato anche il sistema Lift Buffering per proteggere la merce e la pavimentazione da eventuali cadute. Inoltre, il freno a mano può essere dotato di un allarme che avvisa l’operatore, ricordandogli di azionarlo prima di scendere.

SCARICA LA SCHEDA TECNICA

I transpallet

Oltre al nuovo carrello elevatore della serie XC, sono stati lanciati anche i nuovi transpallet da 15 a 20 quintali di portata con batteria agli ioni di litio:

  • Serie SL: semplice, efficiente, affidabile e facile da usare

SCARICA LA SCHEDA TECNICA

  • Serie A Mini Walkie: una nuova generazione di prodotti per la movimentazione di tutti i carichi in magazzino e nelle grandi logistiche

SCARICA LA SCHEDA TECNICA