― Da un’analisi su aziende produttrici di sistemi di scaffalature associate ad AISEM, il profilo del comparto

Il settore logistico è strettamente collegato al comparto delle scaffalature.

Alla base di un magazzino organizzato non ci sono solo carrelli elevatori e macchine per la movimentazione efficienti. Un ruolo chiave è anche affidato alle scaffalature.
Le aziende del comparto scaffalature offrono al settore logistico soluzioni molto interessanti per organizzare al meglio lo spazio: scaffalature di vario tipo, magazzini verticali, magazzini autoportanti, progettazioni per migliorare i flussi…

È interessante quindi sapere come stanno le aziende del comparto.
A questo tema è dedicato l’e-book realizzato in collaborazione con AISEM.

Comparto scaffalature: i numeri

I dati economico-finanziari sono positivi almeno fino al 2018.

Nel 2019 La redditività ha segnato il passo e gli investimenti fissi continuano a crescere.
Gli utili reinvestiti hanno irrobustito la patrimonializzazione delle aziende, mantenendo la già buona situazione di liquidità.

L’esposizione verso le banche è aumentata leggermente nel 2019.

Per saperne di più scarica l’e-book dedicato

Con un unico abbonamento sono già disponibili 12 e-book ad accesso illimitato per 12 mesi.

L’abbonamento costa 150 euro + iva MA SOLO PER I CLIENTI ATTIVI DI MASI COMMUNICATION E GLI ASSOCIATI AISEM, è previsto uno sconto del 50%Ogni mese nuovi documenti: tutto scaricabile con un unico abbonamento, per essere sempre aggiornati!

Per saperne di più leggi le faq che abbiamo preparato
o contattaci (WhatsApp (+39) 346 0751419).

I dati riportati nell’e-book dedicato al comparto scaffalature derivano da un’analisi economico-finanziaria condotta da AISEM a dicembre 2020 su un campione di aziende produttrici di sistemi di scaffalature associate ad AISEM.
Vengono analizzati alcuni indicatori di bilancio delle imprese per osservarne la performance economica e l’adeguatezza della struttura finanziaria-patrimoniale.

Le aziende analizzate sono tutte italiane, nella forma di società di capitale, nessuna in liquidazione o procedura concorsuale.

L’analisi fa emergere a tutti gli effetti lo stato di salute delle aziende, e quindi del comparto.

La metodologia ha previsto la riclassificazione dei bilanci delle imprese selezionate e l’estrazione di indici relativi a:

  • redditività e l’efficienza di gestione
  • dinamica degli investimenti
  • grado di indebitamento e liquidità
  • patrimonializzazione e solidità