― Faber-Com ci parla dei limitatori di momento per piattaforme aeree, strumenti di sicurezza indispensabili per evitare il ribaltamento della ple

Tra le cause di infortuni sul lavoro nel mondo del sollevamento c’è anche il ribaltamento delle piattaforme di lavoro elevabili. Il ribaltamento può avere infatti conseguenze fatali, oltre a creare danni costosi a macchine e beni.
Ma perché una ple si ribalta?
Il ribaltamento della ple può essere dovuto a diversi fattori: errato posizionamento o errata stabilizzazione, cedimento del terreno, sovraccarico, urto con altri mezzi o strutture, guasto dei componenti, manutenzione carente…

Sono innumerevoli insomma i motivi (tra cui rispettare le normative) per fare tutto ciò che è necessario per utilizzare una ple in sicurezza, evitando che si verifichi il ribaltamento.

Ne abbiamo parlato con gli esperti di Faber-Com, azienda del settore elettronico che dal 1989 realizza sistemi di controllo per macchine mobili: schede elettroniche di gestione macchina, manipolatori, sensoristica, radiocomandi.
Tra i dispositivi prodotti da Faber-Com ci sono anche i limitatori di momento per piattaforme aeree, dispositivi in grado di scongiurare il ribaltamento delle piattaforme. Nelle versioni proposte da Faber-Com, i limitatori di momento consentono di controllare diversi parametri della piattaforma, assicurando una maggiore sicurezza.

Quando si lavora con macchine complesse come le piattaforme aeree di sollevamento, è importante fare un’accurata valutazione dei rischi. Tra i primi rischi da considerare ci sono proprio il rovesciamento e ribaltamento, adottando le misure di prevenzione necessarie. Tra i vari aspetti da valutare ricordiamo: la verifica delle condizioni del terreno, non superare la portata della piattaforma e l’inclinazione massima ammessa del carro, utilizzare correttamente gli stabilizzatori, rispettare il diagramma di lavoro, impedire il contatto con mezzi in movimento, non utilizzare la macchina in presenza di vento oltre la velocità massima ammessa dal costruttore ecc…

Il limitatore di momento aiuta l’operatore nell’analisi di molti di questi parametri infatti, al raggiungimento della sollecitazione massima ammessa dovuta al momento di ribaltamento, il limitatore di momento emette un segnale di avviso e blocca tutti i movimenti che andrebbero ad accentuare tale momento provocando il ribaltamento della ple.
È importante che l’operatore rispetti il diagramma dell’area di lavoro (o diagramma di lavoro), una rappresentazione grafica dello spazio all’interno del quale la PLE lavora senza che ne sia compromessa la sua stabilità. Permette ad esempio di individuare le altezze raggiungibili dal cestello in funzione dello “sbraccio”, che produce la sollecitazione “momento ribaltante”.

I limitatori di momento Faber-Com sono disponibili in 2 versioni: CCU-S e CCU-X.

CCU-S: versione pensata per piattaforme aeree

La centralina CCU-S è un’unità di controllo integrata, svolge la funzione di differenti dispositivi necessari per il controllo avanzato della piattaforma aerea:

  • Controllo dello stato delle traverse della macchina (con un sistema ridondato di micro interruttori).
  • Controllo della rotazione della colonna della piattaforma (con lettura di un encoder CAN).
  • Lettura doppia della pressione differenziale del martinetto del braccio principale.
  • Lettura doppia dell’angolo di inclinazione del braccio principale.
  • Blocco momento con limite di intervento che viene impostato dinamicamente in funzione dell’angolo di rotazione della colonna e dello stato degli stabilizzatori.
  • Sistema avanzato di diagnostica per visualizzare lo stato della macchina.
  • Connettore automotive FCI a 56 poli, grado di protezione IP68.
  • Uscite in categoria 3 di sicurezza (EN13849) per: pilotaggio valvola bypass; pilotaggio valvola discesa e sfilo braccio principale; blocco rotazione e uscita di rallentamento.
  • Ingresso di abilitazione e consenso all’attivazione delle uscite.
  • Comuniazione via CAN BUS (CAN 2.0B).
  • Librerie per interfacciamento con Encoder assoluto CanOpen Safety (DS-304).

CCU-X: versione con pannello grafico touch screen pensata per gru articolate

Il limitatore di momento per gru CCU-X funziona con la lettura della pressione nei martinetti di sollevamento: le pressioni vengono confrontate in tempo reale con le soglie limite impostabili tramite configuratore (che rappresentano la massima capacità di carico della gru).

Il sistema include diverse funzionalità e controlli:

  • gestione dei movimenti permessi in caso di attivazione del limitatore di momento in rapporto alla posizione del braccio principale, braccio secondario, jib, verricello, misurati attraverso sensori d’angolo;
  • gestione appoggio stabilizzatori e traverse tramite sensori digitali o analogici;
  • gestione delle aree di lavoro;
  • diagnostica degli errori e dei malfunzionamenti;
  • gestione sensori di spostamento del distributore idraulico;
  • interfaccia diretta via CAN bus con radiocomando Scanreco;
  • configurazione dei parametri tramite apposito display oppure tramite PC.

Il sistema è dotato di un pannello grafico touch screen per visualizzare le pressioni, le percentuali di carico e i messaggi di allarme.

In entrambe le versioni sono previste le seguenti funzionalità: blocco momento, interfaccia con radiocomando, gestione aree di lavoro, controllo stabilizzatori e interfaccia valvola di bypass. Due microprocessori, con struttura ridondante rendono disponibili cinque uscite in categoria di sicurezza 3. Interfaccia CAN bus è di serie.

 

Via Romana 36/1 Poviglio, Reggio Emilia
tel +39 0522 960428 | fax +39 0522 969644 | e-mail [email protected]
www.fabercom.it