― E' possibile dare nuova vita a un muletto e in quale modo? Tutto quello che c'è da sapere

Le prestazioni del tuo carrello elevatore non sono più quelle di un tempo, ma non hai la necessità di acquistarne uno nuovo perchè non ne fai un uso intensivo. Hai un budget limitato che non ti permette di accedere alle ultime novità sul mercato. Il muletto ha bisogno di qualche ricambio per aumentarne le performance ma con quel modello ti trovi bene e vorresti tenerlo. Il mercato offre una scelta troppo vasta e tu non riesci a orientarti. Se ti trovi in una di queste situazioni, il ricondizionamento del tuo carrello elevatore o l’acquisto di un muletto usato, completamente ricondizionato, potrebbe essere la soluzione migliore.

Sempre più spesso, infatti, le aziende scelgono di far ricondizionare i propri mezzi perchè questa operazione comporta non solo un risparmio in termini economici, ma permette di avere a disposizione un carrello elevatore come se fosse nuovo, con ricambi originali e che garantisce le stesse prestazioni e la stessa sicurezza di uno appena prodotto.

Ma come funziona il ricondizionamento dei carrelli elevatori e a chi rivolgersi? Lo abbiamo chiesto ad Andrea Borroni, di Acm Commerciale, azienda che, tra i suoi servizi, ricondiziona circa 120 carrelli elevatori ogni anno.

Quando conviene ricondizionare un carrello elevatore?

Non esiste un’unica risposta, perchè le esigenze possono essere diversificate. In un mercato come quello attuale è molto difficile, in generale, orientarsi nella scelta di un carrello elevatore nuovo, usato o ricondizionato se non si è esperti. I modelli disponibili sono tanti e il nostro consiglio è quello di affidarsi sempre a chi ha l’esperienza per poter fornire una consulenza che possa rispondere ad esigenze specifiche. 

Il ricondizionamento è sicuramente molto vantaggioso, anche perchè consente di risparmiare a livello economico sull’acquisto di un carrello nuovo o usato, soprattutto quando non se ne fa un uso intensivo o continuativo o non si ha la necessità di avere a disposizione le ultimissime tecnologie che offre il mercato. 

Come sapere se un carrello elevatore può essere ricondizionato?

Innanzitutto, bisogna conoscere in quali condizioni si trova il muletto. Tutto dipende da questa prima valutazione, che prevede un’analisi degli aspetti tecnici del mezzo e delle sue prestazioni e che viene svolta da un team di esperti specializzato. Attraverso questa verifica, possiamo conoscere lo stato reale del carrello e valutare se può essere ripristinato e come e quale risultato si può raggiungere.

Dopo aver verificato le condizioni, come funziona il ricondizionamento?

In Acm Commerciale ci occupiamo di tutti le fasi del processo di rigenerazione, dal reperimento alla lavorazione, fino alla consegna e alla manutenzione post vendita. E’ un ricondizionamento totale. La macchina viene completamente smontata dai nostri tecnici: dalle forche ai montanti alle fiancate, rimane solo la struttura del muletto che, quindi, viene ripulita. 

Il processo successivo è la sostituzione della ricambistica. Tutto ciò che ha una percentuale di usura al di sopra del 20 per cento viene sostituito. Acm Commerciale è partner Jungheinrich e tutti i ricambi sono originali. 

Andiamo a sostituire tutto ciò che ne ha bisogno: dalle gomme alla batteria, dalle forche ai montanti e così via.

E’ possibile rinnovare anche il suo aspetto estetico, riverniciandolo?

Si, anche le operazioni di verniciatura sono interne. In Acm Commerciale abbiamo investito molto negli anni e ci siamo dotati di macchinari specifici proprio per garantire anche questo tipo di servizio, che è molto importante. Il cliente, in questo modo, si troverà con un muletto che, sebbene sia usato, oltre a garantirgli le stesse prestazioni e la stessa affidabilità di un mezzo nuovo sarà rinnovato anche per quanto riguarda i segni del tempo e dell’usura. 

ricondizionamento carrelli elevatori

Un carrello elevatore ricondizionato garantisce la stessa affidabilità?

Assolutamente. Ogni muletto che viene ricondizionato è sottoposto a dei processi di verifica molto specifici, che rispettano protocolli stringenti. La ricambistica originale e la revisione totale del mezzo garantiscono, anzi, una maggiore sicurezza e affidabilità e un aumento delle performance.