― Un Almanacco contenente tutti i dati relativi alla logistica e ai comparti che la rappresentano. E' il nuovo studio di Confetra, che fotografa la realtà italiana sulla base dei fattori strategici e geopolitici che hanno caratterizzato il 2020, Covid incluso

ntenente La prima ed unica raccolta completa, su scala annuale, di tutti i dati che riguardano il settore della logistica e del trasporto merci.

E’ l’Almanacco della Logistica 2021, la seconda edizione del rapporto elaborato dal Centro Studi Confetra, Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica, un ampio studio sull’intero comparto che interessa porti, aeroporti e interporti, trasporto su gomma, ferroviario, movimentazioni di magazzino, ultimo miglio ma anche import/export, e-commerce ed immobiliare logistico.

Il 2020 è stato un anno molto particolare, ricco di avvenimenti unici che ha visto la logistica sempre più centrale nelle dinamiche geoeconomiche e strategiche globali. Dal Covid alla Brexit, fino al cambio di leadership politica negli Stati Uniti. In un panorama simile, Confetra ha analizzato gli accadimenti logistici day by day e le conseguenze correlate al settore. Vediamole nello specifico, comparto per comparto.

Porti e terminal

L’impatto dei fattori che hanno causato la crisi, ha concesso di evidenziare l’asimmetria di prodotti sui diversi segmenti della supply chain logistica.
Verosimilmente, all’interno di uno stesso porto è possibile osservare la tenuta o la crescita del traffico container ed il crollo di quello legato alle rinfuse, la compressione di quello Ro-Ro e l’azzeramento di quello croceristico.

e-Commerce e corrieri

Al grave ridimensionamento delle consegne b2b ha fatto da contraltare un’ulteriore crescita dell’e-Commerce e delle consegne b2c.
Ma anche all’interno dello stesso settore e-Commerce, la frattura verticale è stata quanto mai profonda: al +31 per cento dei prodotti ha corrisposto il -47 per cento dei servizi. Questa crisi, forse per la prima volta ed a differenza anche della crisi del 2008, non solo ha sortito diversi effetti sui segmenti della filiera, ma ha “rotto” tali segmenti.

Trasporto marittimo

L’Almanacco fotografa anche la realtà relativa al trasporto marittimo. All’interno dello studio è infatti presentata anche una panoramica sui traffici nei diversi scali. Inoltre, è stato affiancato un approfondimento sulle integrazioni verticali delle shipping line nel contesto italiano e mondiale.

Cargo aereo

La sezione dedicata alla modalità aerea, comparto che ha registrato una contrazione del -24,4 per cento delle merci movimentate, è stata arricchita dalla ripartizione della tipologia di voli nei due principali hub italiani, Fiumicino (-62 per cento) e Malpensa (-6,2 per cento).
Confetra ha mostrato come il mercato abbia risposto con l’attivazione di voli “full cargo” e con un’ulteriore accelerazione del traffico Courier, prevalentemente legato al già esistente trend di crescita dell’e-Commerce.

Scarica qui l’Almanacco!