A distanza di un anno dall’inizio della commercializzazione delle piattaforme ITALIFT, oggi l’azienda completa la gamma e presenta i suoi nuovi modelli.
Un completamento che si rende necessario per rispondere alle esigenze di tutti quei clienti che hanno necessità di elevazione e di mezzi efficienti e nuovi, quindi altamente performanti.

T 10 – 12 – 13 iE

L’avventura di ITALIFT nelle piattaforme aveva come primo obiettivo quello di fornire un prodotto di completamento al carrello elevatore, per tutta la sua rete di concessionaria sull’intero territorio nazionale. Un obiettivo centrato pienamente, per la società che oggi si ritiene soddisfatta della scelta e dei successi degli ultimi 12 mesi.
Successo che si conferma con l’inserimento delle ultime macchine. I nuovi arrivati infatti, completano l’intera gamma.

T 10 – 12 – 13 iE

Da oggi ogni nostro concessionario di carrelli elevatori può sfidare il mercato con un’intera gamma di piattaforme, dalla semplice verticale elettrica o diesel, alle articolate elettriche e diesel. E da ora anche con le nuove 5 piattaforme con trazione elettrica” sottolineano da Italift.

Altezze di lavoro da 9,92 a 12,65 metri per i neonati in casa Italift con gommatura cushion, sbraccio da 3.51 a 6.05 metri, portata di 200 kg e larghezze da 1,00 a 1,20 metri. Questi i numeri dei nuovi modelli, pronti a offrire performance eccellenti.

Inoltre, è già disponibile anche la versione cingolata con trazione idraulica e con altezze da 8,13 a 10,05 metri, sbraccio da 3,0 a 3.35 metri, portata di 200 Kg e larghezza per entrambe le versioni di 1,20 metri.

Sicurezza, ergonomia, elevati livelli di manovrabilità, rendono le nuove piattaforme Italift adatte a settori nei quali l’elevazione non è l’unico requisito da rispettare.