Con la primavera 2021 alle porte, Italift presenta i suoi nuovi carrelli frontali contrappesati elettrici, con portate da 3.000 a 3.500 Kg e le nuove motorizzazioni di motori diesel sull’intera gamma di carrelli Diesel idrodinamici.

Le linee totalmente europee che portano il nuovo carrello frontale elettrico da 80 V ad assomigliare sempre più ai carrelli attualmente prodotti dai marchi primari.

Anche la componentistica è totalmente europea, dai riduttori Carraro all’impianto elettrico ZAPI, come tutta la gamma dei carrelli elettrici Italift.

Estrazione laterale di serie, con una batteria a da 80 V 700 Ah, anch’essa di serie. A differenza di tutti i modelli Italift ad oggi immessi sul mercato, questo nuovo bi-motore a trazione anteriore porta di serie il bracciolo, regolabile in altezza e in profondità, e i finger tip, alloggiati sopra di esso.

La linea è accattivante per questo nuovo carrello elettrico e questo ci fa pensare alle evoluzioni di costruzione dei carrelli Italift negli ultimi anni perché sicuramente ITALIFT in questi anni sta cercando di equipararsi ai primi costruttori europei, ben conosciuti, cercando sempre di più linee che comunque mantengono l’alta qualità dei suoi prodotti.

Questo nuovo elettrico nato continua nella scia di idea di costruzione del carrello da 4000 a 5000 Kg, presentato a settembre 2020 e dei carrelli di più grande portata come l’85 q.li e il 100 q.li

Rimane ad oggi ancora inconclusa la costruzione del 60 q.li e 70 q.li elettrico, ma anche gli stessi a breve verranno presentati.

ITALIFT presenta in questi giorni anche le nuove motorizzazioni di Diesel STAGE V
Per i carrelli da 15 a 35 q.li due sono le motorizzazioni a seconda della serie richiesta; per la serie H ci sono i nuovi motori BOSCH/XINCHAI Common Rail da 44,8 Kw con 2.230 litri;
per la serie G/G2 troviamo i nuovi KUBOTA Turbo da 43.2 Kw con 2.434 litri.

Per i carrelli di medie portate da 4.000 a 5.000 kg, a seconda delle serie come sopra, le motorizzazioni sono con BOSCH/XINCHAI Common Rail da 55,2 Kw con 3.000 litri o DEUTZ Tcd 3,6 con 55,4 Kw e 3.600 litri.
Per le portate da 60 a 100 q.li invece, rimane la motorizzazione CUMMINS.

Novità della scorsa settimana è che da quest’estate, si potranno commercializzare anche carrelli Diesel di grande portata da 110 a 250 q.li: non resta che attendere ancora qualche mese!