Un concept e un design completamente nuovi. Compattezza, linee morbide e l’inconfondibile colore rosso, simbolo di passione e di elevata performance. La nuova gamma di sollevatori telescopici TH lanciata da Magni racchiude tutte le più avanzate caratteristiche dei macchinari progettati dall’azienda modenese ed è stata ideata per soddisfare, in particolare, le aspettative dei settori industriale ed edile che necessitano libertà di movimento anche in ambienti complessi.

La gamma comprende:

TH 5.8

  • Capacità di sollevamento: 5.000 kg
  • Capacità alla massima altezza: 3.500 kg
  • Altezza di sollevamento: 7,60 m
  • Sbraccio: 4,3 m

TH 5,5.15

  • Capacità di sollevamento: 5.500 kg
  • Capacità alla massima altezza: 3.500 kg
  • Altezza di sollevamento: 14,80 m
  • Sbraccio: 10,4 m

TH 5,5.19

  • Capacità di sollevamento: 5.500 kg
  • Capacità alla massima altezza: 2.000 kg
  • Altezza di sollevamento: 18,80 m
  • Sbraccio: 14,1 m

TH 5,5.24

  • Capacità di sollevamento: 5.500 kg
  • Capacità alla massima altezza: 1.500 kg
  • Altezza di sollevamento: 23,90 m
  • Sbraccio: 19,1 m

TH 6.10

  • Capacità di sollevamento: 6.000 kg
  • Altezza di sollevamento: 9,70 m

TH 6.20

  • Capacità di sollevamento: 6.000 kg
  • Capacità alla massima altezza: 2.000 kg
  • Altezza di sollevamento: 19,20 m
  • Sbraccio: 14,40 m

Aderenza al suolo e stabilità

Gli assi, dotati di freni multidisco a bagno d’olio, garantiscono una perfetta aderenza al suolo. Anche nelle condizioni più complesse, inoltre, il sistema di livellamento, di serie per questa gamma, aiuta l’operatore a lavorare su terreni irregolari.

Il telaio è ribassato (tranne per la 5,5.24 e per la 6.20) per garantire una maggiore stabilità quando il carico è sospeso. “Abbiamo spostato il baricentro verso il basso – spiegano da Magni -, rendendolo ancora più stabile e aderente al suolo anche in condizioni di fuoristrada e riusciamo a garantire un’ottima altezza da terra per operare su terreni sconnessi”.

Ergonomia e funzionalità: la cabina

La cabina è completamente attrezzata con tutti i comfort: piena visibilità, FOPS / ROPS, filtrazione dell’aria al 100%, piantone dello sterzo regolabile. Un touch screen da 7 pollici aiuta l’operatore a visualizzare facilmente le principali informazioni sulle diverse caratteristiche del sollevatore (guida, sollevamento, stabilizzatori, gestione cabina). Questo sistema aiuta l’operatore a controllare e gestire correttamente la macchina mostrando le informazioni e i dati in undici lingue.

Gli stabilizzatori sono pivottanti, rapidi da aprire e posizionare, anche grazie al sistema di auto livellamento. Garantiscono la massima stabilità grazie all’ampia superficie di contatto. In fase di chiusura non c’è alcuna sporgenza e ciò rende la macchina perfetta per muoversi in spazi ristretti.

Tutti i cestelli sono inoltre dotati di pavimento antiscivolo, occhielli di ancoraggio e dispositivi di sicurezza, occhielli di ancoraggio e dispositivi elettronici di sicurezza per il monitoraggio costante durante i lavori in quota.

Il motore: potenza e bassa manutenzione

La nuova gamma TH è dotata di un potente motore Deutz, disponibile in Stage V, 4F o 3A, che non richiede un grande manutenzione. La versione 75Kw, la soluzione di fascia, alta è dotata di climatizzazione di serie, predisposizione cestello e possibilità di lavorare con carichi sospesi mentre ai 55Kw è possibile aggiungere, per ora, la climatizzazione come optional. Allo stesso modo, tutti i modelli sono disponibili anche con motori Stage 4F e 3A.

Il sistema di rilevamento del carico

Tutti i modelli della nuova gamma sono dotati di un sistema di rilevamento del carico (pressione di esercizio effettiva di 350 bar). Il sistema è composto da una pompa ad alta pressione per la movimentazione idraulica, un joystick elettroproporzionale e una valvola di sicurezza principale. La gestione elettronica dell’impianto idraulico permette di selezionare il miglior regime motore per la potenza idraulica richiesta, garantendo una riduzione dei consumi di carburante. Il software Magni consente la gestione del flow sharing, favorendo sicurezza e precisione di ogni movimento idraulico (fino a 3/4 movimenti alla volta).

Il braccio

Il braccio è realizzato in acciaio, che lo rende estremamente resistente ma, allo stesso tempo, flessibile, aumentando la capacità di carico. Per garantire la massima sicurezza e l’intercambiabilità degli accessori tra le gamme TH e RTH, Magni ha montato di serie un sistema di attacco automatico sulla testa del braccio. Se l’attacco è collegato, viene riconosciuto automaticamente, il display mostra il diagramma di carico e il dispositivo di limitazione del carico viene impostato per l’attacco specifico.

Ogni modello è dotato di 4 ruote motrici e sterzo per garantire la massima stabilità in ogni condizione. Questa soluzione consente la massima libertà di movimento e tre tipi di sterzata:

  • concentrica
  • frontale
  • a granchio

Scopri qui la gamma completa TH