Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia ha firmato una nuova ordinanzain vigore a partire da domenica 24 gennaio.

Vediamo di seguito la suddivisione delle regioni e le misure a cui devono stare.

ZONA GIALLA

  • Campania
  • Basilicata
  • Molise
  • Provincia Autonoma di Trento
  • Toscana

ZONA ARANCIONE

  • Emilia Romagna
  • Abruzzo
  • Calabria
  • Friuli Venezia Giulia
  • Lazio
  • Liguria
  • Lombardia
  • Marche
  • Veneto
  • Piemonte
  • Puglia
  • Sardegna
  • Umbria
  • Valle d’Aosta

ZONA ROSSA

  • Pa/Bolzano
  • Sicilia

Cosa è consentito e cosa no nelle diverse fasce

FASCIA GIALLA

SI – Si può andare a far visita a parenti e amici una volta al giorno; si può andare al bar e al ristorante fino alle 18; nei giorni feriali si può andare al museo; si può raggiungere la seconda casa se si trova nella stessa regione.
NO – Non è possibile uscire dalla regione, comprare da asporto al bar dopo le 18, andare in palestra, al cinema, a sciare…

FASCIA ARANCIONE

SI – Si può andare nei negozi, dal parrucchiere, dall’estetista; gli abitanti dei comuni piccoli (fino a 5000 abitanti) possono uscire dal loro comune in un raggio di 30 km senza andare però nei capoluoghi di provincia.
NO – Non si può uscire dal comune e neanche andare al bar o al ristorante che restano chiusi.

FASCIA ROSSA

SI – Si può fare la spesa, andare in edicola e dal tabaccaio; si può uscire una volta al giorno per far visita a parenti e amici (massimo in 2 persone).
NO – Non è possibile uscire tranne che per necessità di lavoro, spesa o visite a parenti e amici una volta al giorno.

Date da ricordare

15 febbraio: scade il divieto di spostamento tra regioni e la chiusura degli impianti sciistici
5 marzo: scade la chiusura di palestre, piscine e cinema
30 aprile: finisce lo stato di emergenza