― Cresce in Italia la presenza di Amazon che negli ultimi anni conta l'apertura di molteplici centri in Italia. L'aiuto speciale per gli operatori viene da Amazon Robotics che sarà impiegato anche nelle nuove sedi a Spilamberto e Novara

Saranno altri due i centri Amazon che verranno aperti nel 2021 in Italia.
Si tratta di un centro di smistamento a Spilamberto (MO) e di un centro di distribuzione collocato a Novara.

1100 saranno i posti di lavoro a tempo indeterminato che si creeranno oltre agli 8.500 che l’azienda ha già messo a disposizione. Tutto questo nell’arco temporale di tre anni.
Il lancio dei siti comporterà un investimento di oltre 230 milioni di euro, che andranno a sommarsi ai quasi 6 miliardi già investiti dal colosso, in Italia, nell’ultimo decennio.

Il centro di Novara, immetterà sul lavoro circa 900 posti entro tre anni e verrà dotato della tecnologia Amazon Robotics, che tiene conto del comfort e della salute dei lavoratori.
Grazie a questa tecnologia, infatti, i tempi di percorrenza di ogni dipendente verranno ridotti, conducendo direttamente gli scaffali alla postazione.

Il nuovo centro di smistamento, invece, sarà il secondo dopo Castel San Giovanni, in Emilia Romagna ed il terzo a livello nazionale (italiano).
Il nuovo punto di smistamento creerà 200 posti di lavoro a tempo indeterminato nell’arco dei prossimi due anni. Numeri che fanno gola all’indotto e anche al mondo lavorativo dell’operatori.

Amazon e la sfida della sostenibilità 
I due nuovi centri saranno strutture sostenibili nelle quali l’integrazione dei sistemi per il risparmio energetico offrirà una minore impronta dal punto di vista ambientale.
L’energia derivante dal sistema fotovoltaico, inoltre, alimenterà entrambi i centri.

Gli edifici saranno gestiti attraverso BMS, che permetterà una gestione intelligente per ciò che attiene la manutenzione e l’utilizzo dell’immobile.
Grande attenzione sarà riservata alla sostenibilità anche per ciò che attiene la mobilità. Verrà incentivato il sistema di trasporto su due ruote (biciclette) ed i parcheggi saranno dotati di colonnine di ricarica per auto elettriche.

Si punterà alla realizzazione di nuove piste ciclabili e le nuove strutture realizzate avranno la certificazione BREEAM.
Infine, allo scopo di tutelare la biodiversità del territorio, verranno realizzati spazi verdi e alberati che si inseriranno nel complesso in maniera armonica e integrata.