― Dal 10 al 12 febbraio si svolge la 15esima edizione della Fiera Internazionale A&T, dedicata a Innovazione, Tecnologie e Competenze 4.0

Dal 10 al 12 febbraio torna la Fiera Internazionale A&T, dedicata a Innovazione, Tecnologie e Competenze 4.0 e, anche se dall’ultima edizione sono passati 12 mesi, quello che trova è un mondo nuovo!

A&T 2020 è stato infatti uno degli ultimi appuntamenti fieristici in presenza svoltosi prima della pandemia.

Per questo A&T 2021 sarà un evento completamente rinnovato e digitalizzato, in linea con le più attuali esigenze.

La Fiera A&T 2021 si propone come una suite digitale con il plus della socializzazione, dove poter fare rete, sviluppare business e presentare progetti innovativi al mondo industriale e accademico italiano, e i tanti buyer provenienti da tutta Europa.

Una fiera rinnovata ma fedele ai suoi tratti distintivi, anche quest’anno infatti non mancheranno:

  • Esposizione di Tecnologie
  • Formazione e Condivisione di Competenze
  • Aggiornamento e Confronto tra operatori, mercato e istituzioni

La 15° edizione di A&T si svolgerà all’interno di una piattaforma digitale che consentirà comunque a visitati ed espositori di avere un rapporto umano, nella sicurezza e tutela necessarie in questo periodo storico.

Il commento di Luciano Malgaroli, Ceo della Fiera A&T

“Abbiamo completato un calendario di appuntamenti con esperti dell’industria e dell’accademia che sapranno trasmettere innanzitutto un messaggio positivo alle tante aziende che ci seguono, per ragionare insieme come ripartire grazie all’impulso delle tecnologie innovative per digitalizzarsi, soprattutto le PMI, devono innanzitutto individuare cosa hanno bisogno per dare vita a un’azienda snella, veloce, innovativa e attenta a sicurezza e sostenibilità che è l’unico modo per riuscire a mantenere alto il livello di competitività produttiva, soprattutto a fronte dei grandi cambiamenti che stiamo attraversando”.

Tra i temi trattati nella tre giorni ampio spazio troveranno:

  • i big data e la cyber-security,
  • la sensoristica IoT,
  • le misure e le prove per l’affidabilità dei prodotti e dei processi,
  • la simulazione e sviluppo prodotto end-to-end,
  • la robotica collaborativa,
  • l’AI,
  • il lean manufacturing
  • tre progetti speciali:
    • additive manufacturing,
    • packaging e eco industrial design,
    • automotive e aerospace

Gli eventi di A&T 2021

Gli eventi vengono progettati dal Comitato Scientifico Industriale di A&T, guidato dal Presidente Alberto Baban, con la collaborazione di rappresentanti di primarie aziende, fornitori e utilizzatori di soluzioni innovative.

Durante la manifestazione si potrà interagire con esperti, tecnici e manager che spiegheranno in pratica come si digitalizza un processo produttivo.

Se la vera sfida per le aziende è quella di saper leggere i dati, interpretarli e agire di conseguenza, da 10 al 12 febbraio 2021, sarà possibile capire nella pratica come farlo grazie ai 5 focus che caratterizzano la Fiera: progettazione, produzione, affidabilità (misure e prove), logistica integrata, digitalizzazione.

Il programma formativo è stato realizzato anche grazie al sostegno della CCIAA di Torino.

Tre i grandi eventi in programma nel ricco programma della 15°edizione di A&T:

10 febbraio, ore 10, Convegno di Apertura, con la presentazione di dati e analisi sul processo digitale delle PMI nell’era della pandemia, a cura di Osservatori Digitali del Politecnico di Milano.

11 febbraio, ore 14.00, Convegno Nazionale dei Competence Center

12 febbraio, ore 14.30, Premio Innovazione 4.0 dove verrà premiato il miglior progetto tra i circa 60 selezionati dal Comitato Scientifico tra i circa 200 presentati da parte di imprese, start-up, università e centri di ricerca.

Il commento di Alberto Baban, presidente del CSI di A&T

“La Fiera A&T ha l’importante compito di stare al fianco del Sistema Paese abbiamo da cogliere la grande opportunità del Recovery Fund applicata alle logiche della transizione 4.0. Il sistema produttivo italiano, e in particolare le piccole aziende, si trova con l’esigenza non più procrastinabile di riconvertire o implementare i propri modelli aziendali e i cicli produttivi per recuperare competitività: sono necessari investimenti in innovazione per vincere la sfida della competizione globale e al tempo stesso occorre mantenere l’unicità della tradizione, del lavoro e della ricchezza diffusa sui nostri territori”.

Masi Communication è media partner dell’evento!