― Il sistema ideato da Tamarri rivoluziona la sicurezza negli ambienti logistici grazie a una serie di dispositivi economici, facili da montare e funzionali

Consente l’utilizzo dei mezzi solo ad autisti abilitati, può localizzare le persone nelle vicinanze e forzare il rallentamento del mezzo in situazioni a rischio, riesce addirittura a regolamentare i passaggi pedonali grazie alla sua funzione “Semaforo”. In poche parole, è in grado di migliorare notevolmente la sicurezza nel settore logistico sui mezzi di movimentazione e negli ambienti in cui operano.

È il SafeTSystem, un sistema ideato e perfezionato da Tamarri, azienda bolognese che da quasi 70 anni opera nella produzione e nella commercializzazione di ricambi, progettato per aumentare il livello di sicurezza durante le operazioni di movimentazione.

Un sistema diventato ormai indispensabile, e non solo negli ambienti di lavoro più complessi, che contribuisce a prevenire eventuali incidenti e conseguenti fermi, percependo le situazioni di pericolo e trasformandole in allert per gli operatori.

Il SafeTSystem è composto di una serie di dispositivi realizzati seguendo i migliori standard qualitativi e certificati dagli enti professionalmente riconosciuti, il cui montaggio è riservato esclusivamente a personale qualificato e autorizzato, in grado di intervenire sui parametri di settaggio e sui mezzi in modo sicuro. Un aspetto importantissimo, questo, perché consente di evitare errori in fase di installazione e di essere dotati, quindi, di un sistema infallibile per la sicurezza.

Economici, semplici da montare, funzionali

Sono queste le tre principali caratteristiche dei dispositivi che compongono il SafeTSystem, un sistema che è nato nella sua prima versione V1.0 con quattro funzioni principali e che è stato successivamente migliorato, arrivando alla sua ultima versione: la V2.0.

La praticità nell’utilizzo, la velocità nella fase di montaggio e il costo ridotto portano il SafeTSystem a compiere una vera e propria rivoluzione nel mondo della logistica e, in particolare, della movimentazione dei materiali.

I dispositivi che compongono il SafeTSystem

  • TKEYLOCK – La funzione Tkeylock permette l’utilizzo dei mezzi esclusivamente agli autisti abilitati dall’azienda e ne registra gli eventi a loro nome
  • TSLOW – La funzione Tslow consente il rallentamento forzato dei mezzi all’interno di aree specifiche
  • TSAFE – La funzione Tsafe consente la localizzazione di un pedone o di un altro mezzo in movimento nei pressi del carrello elevatore, con la possibilità di segnalarne la presenza attraverso segnale acustico-luminoso o un diverso alert
  • TOPEN – La funzione Topen consente l’apertura automatica dei portoni. Quando il carrello si avvicina al portone Topen, riceve il segnale e avvia la procedura di apertura seguendo le istruzioni parametrizzate
  • SEMAFORO – La funzione Semaforo permette la regolamentazione dei passaggi pedonali. Le colorazioni assunte dai led interni al dispositivo consentono il suo utilizzo diretto come semaforo. E’ possibile però, comandare luci ausiliarie sfruttando il cambio di stato dei relè a bordo.

Il controllo attraverso un’app

Il responsabile può scegliere di controllare gli eventi direttamente sul mezzo attraverso l’uso dell’applicazione gratuita SafeTApp. Per estendere le capacità di analisi e predittive dell’intero sistema è possibile, attraverso un canone annuo, aderire al servizio SafeTCloud, il servizio web che prevede l’invio automatico dei dati attraverso un dispositivo dotato di antenna centralizzata e consultabile in ogni momento online.

Grazie a un accelerometro, inoltre, il mezzo può rilevare gli urti. Inoltre, il SafeTSystem è in grado di calcolare il tempo di carica batteria del mezzo.

L’intero sistema ruota attorno a tre tipologie di dispositivi ble (Bluetooth Low Energy):

  • Ricevitori da carrello o a fissaggio statico, con relè a bordo
  • Trasmettitori alimentati per fissaggio statico
  • Trasmettitori indossabili a pila

SCOPRI IL SAFETSYSTEM QUI