― Kiwitron è esperta nel campo dell’Industria 4.0 e si impegna ogni giorno nella progettazione e sviluppo di soluzioni innovative per portare un reale vantaggio competitivo alle imprese

L’industria 4.0 consiste in una serie di misure in grado di favorire gli investimenti per l’innovazione industriale e per la competitività delle imprese. Com’è noto, l’industria 4.0 investe tutti gli aspetti della vita delle imprese, dalla digitalizzazione dei processi produttivi alla valorizzazione della produttività.

Grazie alla trasformazione digitale è possibile raccogliere dati e analizzarli, condividendo informazioni utili per la gestione della produzione in maniera efficiente e per il controllo da remoto.

Il nuovo Piano Nazionale Transizione 4.0 ha rinnovato l’impianto concettuale della vecchia normativa, introducendo importanti novità in termini di investimento, tempistiche e risparmio.

Cosa prevede il nuovo Piano Nazionale Transizione 4.0?

Il nuovo Piano Nazionale Transizione 4.0 consiste nel potenziamento delle aliquote di detrazione e in un anticipo dei tempi di fruizione a vantaggio di un guadagno fiscale immediato.

Infatti, la fruizione dei crediti è ridotta a 3 anni per tutti i crediti d’imposta sui beni strumentali, materiali e immateriali.
Le nuove misure hanno effetto da novembre 2020 a giugno 2023, con decorrenza anticipata al 16 novembre 2020.

Le nuove agevolazioni 4.0 consistono in un risparmio fiscale del 50% sull’intero importo del bene materiale per tutto il 2021.

E’ possibile beneficiare del credito con un versamento di un acconto (almeno il 20%) e consegna dei beni strumentali nei sei mesi successivi per i contratti di acquisto dei beni strumentali definiti entro il 31/12/2022.

In particolare, per l’acquisto di beni materiali 4.0 (hardware) distinguiamo:

  • Per spese inferiori a 2,5 milioni di Euro: nuova aliquota al 50% nel 2021 e 40% nel 2022;
  • Per spese superiori a 2,5 milioni di Euro e fino a 10 mln: nuova aliquota al 30% nel 2021 e 20% nel 2022;
  • Per spese superiori a 10 milioni di Euro e fino a 20 milioni è stato introdotto un nuovo tetto: aliquota al 10% nel 2021 e nel 2022.

Al contrario, per l’acquisto di beni immateriali 4.0 (software e sistemi IT) distinguiamo:

  • Incremento dal 15% al 20%;
  • Massimale da 700 mila Euro a 1 milione di Euro.

Per maggiori informazioni rimandiamo al sito del MISE

Di recente, inoltre, il Ministro dello Sviluppo Economico ha messo a disposizione ulteriori fondi per favorire la digitalizzazione dei processi produttivi attraverso l’applicazione delle tecnologie avanzate previste nell’ambito dell’Industria 4.0.

Per conoscere i dettagli sull’accesso ai nuovi incentivi della Digital Transformation e su come presentare le domande clicca qui

Scopri come ottenere le agevolazioni 4.0 sui tuoi mezzi con Kiwitron

Puoi ottenere le agevolazioni 4.0 sui tuoi mezzi in maniera del tutto automatica se questi soddisfano i requisiti richiesti dal piano di transizione 4.0, ovvero se il bene strumentale viene qualificato come 4.0.

Il sistema ETS (con ETS o ETS Touch) è predisposto per rispettare i requisiti obbligatori secondo la normativa vigente in materia e rendere un bene 4.0. Infatti, il sistema può essere integrato al gestionale aziendale e non modifica i sistemi di fabbrica preesistenti.

L’ETS consente di ottenere informazioni utili sullo stato della propria flotta in tempo reale come urti, stato della batteria, ore di lavoro, percorso dei mezzi, km percorsi, localizzazione dei mezzi.

Kiwitron permette di accedere alle agevolazioni 4.0 mediante l’installazione del KIT ETS 4.0 composto dal sistema ETS e da una soluzione di Safety a scelta del cliente per gestire le attività del mezzo in ogni tipologia di ambiente.