― Il 25 e 26 dicembre e l'1 gennaio non si potrà uscire dal proprio comune di residenza. Dal 21 dicembre al 6 gennaio divieto di mobilità tra regioni

E’ stato approvato nella notte il nuovo decreto legge attraverso il quale il Governo stabilisce le norme in vigore durante il periodo delle festività natalizie in tutto il territorio nazionale. Il decreto è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale e anticipa il nuovo Dpcm, che conterrà le norme per il Natale.

Vietati gli spostamenti tra regioni

Dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 è vietato, nell’ambito del territorio nazionale, ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome.

Il 25 e 26 dicembre e l’1 gennaio vietati gli spostamenti tra Comuni

Nelle giornate del 25 e del 26 dicembre 2020 e del 1° gennaio 2021 è vietato ogni spostamento tra comuni, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute.

Seconde case

E’ comunque consentito il rientro alla propria residenza o domicilio, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case ubicate in altra Regione o Provincia autonoma e, nelle giornate del 25 e 26 dicembre 2020 e del 1° gennaio 2021, anche ubicate in altro Comune.

Sarà, quindi, un Natale anomalo, con il divieto di spostarsi dal proprio comune di residenza, salvo per specifiche e comprovate esigenze.

Scuole

Secondo le prime informazioni, sembrerebbe che l’intenzione del Governo sia quella di riaprire le scuole a gennaio. Inizialmente l’ipotesi era di far tornare gli studenti a lezione già a partire da dicembre, ma è stato deciso di far slittare il rientro a gennaio.

 

Leggi qui il decreto