― Un libro dedicato ai super poteri dei carrelli elevatori, i cui proventi saranno devoluti interamente all'ente di beneficenza internazionale, Make a Wish, che aiuta i bambini sofferenti regalando loro un desiderio

E’ la primavera del 1980 quando, durante un appostamento notturno nel deserto, l’agente doganale Austin racconta al funzionario del Dipartimento di Pubblica Sicurezza dell’Arizona di avere un problema.
L’amica di sua moglie Linda ha un bambino in fin di vita, malato di leucemia.
Il piccolo, appena sette anni, si chiama Chris Greicius e desidera crescere in fretta per diventare un agente di polizia: vuole catturare i cattivi insieme all’amico di famiglia, l’agente Austin.
Incontrando varie esitazioni burocratiche alla dogana, il dipartimento riesce finalmente a dare carta bianca all’agente per esaudire il desiderio di Chris, la cui madre gli confida che il bambino è ormai allo stadio terminale della sua malattia.
La macchina si mette in moto.
Chris riceve la visita dell’allora tenente colonnello che gli affida un cappello e uno dei suoi vecchi distintivi, conferendo al bambino il titolo di primo e unico ufficiale onorario del Dipartimento dell’Arizona.
Un gruppo di ufficiali fa cucire una piccola uniforme e prepara la motocicletta a batteria che il bambino dovrà guidare per aggiudicarsi le “ali” di ufficiale motociclista.
Ma quando il giorno successivo bussano alla porta di casa Greicius con tutte le sorprese preparate in tempi record, scoprono che il bambino è stato nuovamente ricoverato in ospedale.

E’ all’interno del reparto, con tutti i suoi doni intorno e stringendo le sue nuove ali, che Chris fa un ultimo sorriso agli uomini che hanno fatto così tanto per lui in così poco tempo.
Aveva solo sette anni e 269 giorni quando morì. Ma mi ha insegnato a essere un uomo. Anche se era solo un ragazzo. Grazie all’incontro con Chris, sono un uomo completamente diverso” dirà trent’anni dopo Tommy Austin, co-fondatore di Make-A-Wish.

Un sogno che tocca il cuore di centinaia di migliaia di persone e che, a distanza di oltre quarant’anni, non perde il suo incanto.
E’ da questa esperienza che nasce Make a Wish in Irlanda, con l’obiettivo di esaudire i desideri di bambini in pericolo di vita, portando loro speranza, forza e felicità.
Dal 1992, l’organizzazione benefica ha esaudito i desideri di oltre 2.600 bambini coraggiosi in tutta l’Irlanda, inclusi 181 desideri concessi solo nel 2019.
Perché un desiderio esaudito è una vera magia per ogni bambino, capace di fornire sollievo dalla abituale routine fatta di ospedali, medici e cure.

L’etica di una grande realtà industriale come Combilift non poteva che riflettersi in questo messaggio ricco di speranza e altissimi valori.
Ed è proprio dal desiderio di contribuire alla causa di Make a Wish – Ireland che Combilift ha scelto di lanciare un nuovo entusiasmante libro per bambini.
L’azienda, che sta rivoluzionando il modo in cui le aziende gestiscono e immagazzinano i materiali, soprattutto carichi lunghi e ingombranti, in spazi limitati, impiega oltre 600 persone nella immensa sede di Monaghan, con clienti in più di 85 paesi.
Combilift è una forza formidabile nel settore della movimentazione dei materiali. L’innovazione permea tutta l’azienda e questa vision è stata estesa con lo scopo di catturare l’immaginazione dei bambini.


Trasformando Combilift Lifting Innovation in Combikids Lifting Imaginations, grazie al contributo di Emer Connor, scrittore e sceneggiatore che è riuscito a raggiungere un equilibrio tra il marchio Combilift e la creazione di una storia con personaggi accattivanti di cui i bambini si sarebbero innamorati.
Un libro avvincente e ricco di entusiasmo, che include anche una sezione di pagine sul retro dedicate ad attività divertenti in grado di aumentare il coinvolgimento e l’interazione con il libro.

Martin McVicar, CEO di Combilift, ha spiegato il senso di questo libro: “Riteniamo che sia molto importante essere coinvolti nell’istruzione della prossima generazione e, a tal fine, abbiamo già una serie di programmi tra cui apprendistato, tour, e attività dedicate. Tuttavia, la nostra nuova iniziativa CombiKids coinvolgerà anche i bambini più piccoli. L’idea è che i più piccoli domani potrebbero essere utilizzatori del marchio Combilift ma non solo. Vogliamo incoraggiare i futuri ingegneri e molti altri talenti in erba, oltre a motivare i bambini a leggere. È un ottimo modo per rendere familiare un marchio che abbraccia tutta una comunità”.

Il libro di CombiKids evidenzia il superamento delle difficoltà, l’importanza dell’amicizia rilanciando il concetto secondo cui il bullismo è inaccettabile. Inutile sottolineare che l’eroe è sempre un Combilift che “salva la situazione”.
Inoltre, poiché i carrelli elevatori sono tutti di forme e dimensioni diverse, c’è alla base un concetto intrinseco, quello per cui è importante accettare gli altri e le differenze.

Combilift è un orgoglioso membro di Guaranteed Irish. Supportare le imprese locali e l’importanza dei posti di lavoro irlandesi, in particolare durante il Covid19, è incredibilmente importante per l’etica di Combilift.
In quest’ottica, il libro è stampato, illustrato e impaginato da imprese di Monaghan.
Consapevole del fatto che gli enti di beneficenza stanno davvero soffrendo durante la pandemia in termini di sostegno e donazioni, l’azienda si è impegnata a donare tutti i proventi delle vendite all’organizzazione di beneficenza Make a Wish.