Guido Grimaldi è stato confermato alla guida di ALIS per i prossimi quattro anni.

La decisione è stata presa all’unanimità dall’Assemblea dal Consiglio direttivo dell’Associazione, durante l’Assemblea Generale 2020, svoltasi in modalità videoconferenza alla presenza dei Soci consiglieri, dei tecnici e di tutta la struttura dell’Associazione.

Vediamo di seguite le principali dichiarazioni.

Guido Grimaldi, Presidente ALIS

“Oggi è per ALIS una giornata molto importante, diversa dalle precedenti edizioni delle Assemblee Generali che hanno sempre visto la nostra Associazione protagonista di grandi momenti pubblici alla presenza di migliaia di persone e di autorevoli ospiti istituzionali, imprenditoriali ed accademici.

È al tempo stesso una giornata per me molto emozionante perché, nel corso di questa edizione 2020 dell’Assemblea Generale, abbiamo tracciato il bilancio dei primi straordinari quattro anni di attività associativa e, grazie alla fiducia che tutti i Soci hanno nuovamente riposto in me e nell’intera struttura di ALIS, abbiamo dato il via ad un ulteriore quadriennio che sarà altrettanto entusiasmante e ricco di iniziative, proposte, approfondimenti, azioni concrete per il popolo del trasporto e della logistica.

In questi primi quattro anni, siamo stati considerati come punto di riferimento nel panorama associativo, avendo, per la prima volta nella storia, messo a sistema tutto il popolo del trasporto e della logistica e creato sinergie nella galassia dell’intero comparto. Oggi è il momento di avviare un nuovo percorso da continuare a tracciare insieme, condividendo le nostre strategie e gli obiettivi da porci in questo momento così difficile che il nostro Paese sta vivendo, purtroppo, nel pieno di un’emergenza sanitaria e di una crisi socio-economica che sta colpendo molti settori produttivi, e che sta causando gravi conseguenze anche per la filiera logistica. Al termine quindi di questo anno davvero terribile è il momento di riconoscere il valore morale e sociale di quanto fatto, e di proseguire l’intenso lavoro del cluster per un 2021 di rilancio e ripresa nel quale ci aspettiamo segnali concreti da parte del Governo, come già stanno arrivando ad esempio attraverso alcune misure, contenute nel disegno di legge di Bilancio 2021, rilevanti per il nostro settore e per le nostre aziende”.

Grimaldi, durante il suo intervento in Assemblea Generale di ALIS, si è soffermato sul tema della pandemia e sul ruolo essenziale e strategico svolto dal settore del trasporto e della logistica: “Mentre il popolo italiano rimaneva a casa nel rispetto delle restrizioni imposte dal Governo, il popolo del trasporto e della logistica ha invece garantito la continuità dei propri servizi marittimi, ferroviari e stradali, permettendo così la consegna dei generi alimentari e dei beni di prima necessità in tutto il territorio nazionale.

È per tale motivo che non smetterò mai di ringraziare tutti i Soci di ALIS per aver lavorato con grande coraggio, determinazione e senso patriottico, permettendo all’Italia di non fermarsi. E’ per questo che ritengo corretto ringraziare tutti gli uomini e le donne del trasporto e della logistica, artefici di questo miracolo Italiano, che, dopo i medici e gli operatori sanitari, sono stati e sono tuttora i veri eroi di questa terribile pandemia.

Con grande orgoglio posso affermare che la recente adesione ad ALIS di importanti aziende nazionali ed internazionali, che ci permettono oggi di rappresentare 185.000 uomini e donne del trasporto e della logistica e di aggregare 30 miliardi di euro di fatturato, conferma l’efficacia della rotta tracciata e conferisce sempre più forza ed autorevolezza alla rappresentatività della nostra Associazione e, con essa, alle istanze del settore di cui è portavoce. Insieme ai Soci ALIS, – ha aggiunto Grimaldi – nei mesi scorsi ci siamo infatti impegnati per sensibilizzare il Governo rispetto alle istanze e alle proposte dell’intero cluster, utilizzando sia il continuo dialogo istituzionale, attraverso numerosi incontri e l’invio di lettere e documenti contenenti le nostre priorità programmatiche, sia attraverso il canale mediatico, con una costante presenza sulle principali trasmissioni televisive nazionali, radiofoniche e testate giornalistiche ma anche con il nostro nuovo canale ALIS Channel, online sulla nostra app e sui nostri social, che sta svolgendo un grande lavoro per far conoscere a tutti l’essenzialità del trasporto e della logistica nella nostra quotidianità così come per il futuro rilancio del Paese a livello industriale ed agroalimentare.

Il lavoro collaborativo e propositivo svolto finora, anche grazie alle Commissioni tecniche di ALIS, è stato intenso e, al tempo stesso, ci ha permesso di ottenere con soddisfazione l’accoglimento di molte istanze presentate da ALIS all’attenzione dei vertici governativi. Riconoscimento giunto in parte sia nei recenti provvedimenti emanati in questi mesi anche con misure straordinarie, sia nelle misure previste dal Disegno di Legge Bilancio 2021, ora sottoposto all’iter parlamentare per essere approvato entro fine anno. Sono quindi fiero – ha concluso il Presidente di ALIS – del grande lavoro svolto in questi quattro anni, che certamente non ci deve appagare mai e deve essere ritenuto un punto di partenza per garantire il futuro dei giovani, ai quali rivolgo l’invito a puntare sui nostri territori e a non abbandonare le nostre città, ma anche uno stimolo per fare sempre meglio offrendo le nostre competenze ed il nostro know-how al fine di rilanciare questo meraviglioso Paese che merita di essere ai primi posti dello scenario europeo e mondiale”.

I soci ALIS

Intervenuti in prima persona, hanno rinnovato all’unanimità la fiducia al Presidente.

Domenico De Rosa (SMET) ha dichiarato: “Oggi è una giornata densa di emozioni per la riconferma della Presidenza di Guido Grimaldi, al quale rivolgo un personale ringraziamento soprattutto per ciò che ci ha dato e trasmesso nei difficili mesi di marzo ed aprile, quando ha saputo mantenere viva in noi la speranza mentre tutto si spegneva, e per le potenti parole di ottimismo e positività, anche e soprattutto nei confronti delle nuove generazioni, da lui pronunciate nell’intervento odierno, che rappresentano pienamente ALIS”.
Anche Luigi D’Auria (Trans Italia) ha manifestato piena condivisione sulla rielezione di Guido Grimaldi: “Ringrazio per il sogno di ALIS, che dal 2016 è diventato davvero realtà, e in particolare ringrazio il Presidente per la rinnovata disponibilità e per gli stimoli positivi che continuamente dà alla nostra Associazione”.

Francesco Casilli (Casilli Enterprise) ha aggiunto: “La conferma di Guido Grimaldi come Presidente di ALIS è per tutti noi e per l’intero settore un’onda travolgente, una spinta propulsiva per continuare a rappresentare con determinazione le nostre istanze”.
E’ intervenuto poi Carlo Merli (Marterneri) per sottolineare come “Quella di oggi è una riconferma meritata, sia per il Presidente Guido Grimaldi sia per il Direttore Generale Marcello Di Caterina, che ringrazio per la grande professionalità e per essersi spesi in prima persona nel rappresentare tutti noi anche negli interventi pubblici e mediatici”.

Giorgio Fiorini (Intermodal Trasporti) ha aggiunto: “Ringrazio Guido Grimaldi per la disponibilità manifestata specialmente in un momento così complesso anche sul piano imprenditoriale e per il carisma e la determinazione che, insieme al lavoro svolto da tutta l’organizzazione, hanno permesso ad ALIS di essere oggi una realtà associativa di riferimento che crescerà sempre di più”.

Ulteriori ringraziamenti sono giunti da Gianandrea Ferrajoli (Mecar) che ha definito “un onore poter far parte di questa grande ed importante Associazione, dove la leadership ed il carisma del Presidente rappresentano senz’altro il vero valore aggiunto”.

Matteo Arcese (Arcese Trasporti) ha inoltre rivolto i suoi personali complimenti a tutta la squadra di ALIS per l’ottimo lavoro e ha aggiunto: “Ringrazio davvero Guido Grimaldi per avermi coinvolto in questa bellissima realtà associativa, in questa famiglia, fin dalla sua costituzione e per tutto l’intenso percorso di crescita, che di certo proseguirà con nuovi obiettivi e risultati nei prossimi anni”.