In questo anno complicato, nel quale la pandemia ha segnato tutto e tutti, Coltivatori di Emozioni ci racconta una storia a lieto fine.

Noi di Masi Communication ve la riportiamo con doppio piacere visto che, supportando già da diversi anni questa piattaforma di social farming, ci sentiamo in parte complici di questo bel risultato.

È una storia che parla di olio, olive, tradizione e persone, caratterizzata da 2 contingenze legate all’annata:

  1. da una parte un’ottima qualità del raccolto
  2. dall’altra la difficoltà nello svolgere le operazioni sul campo a causa dalle limitazioni imposte allo spostamento dei braccianti stagionali

Raccolta delle olive 2020: qualità superiore

A dirlo sono almeno 2 delle aziende che, dentro al network Coltivatori di Emozioni, si occupano della produzione di olio.

Le nevicate abbondanti del 2018 avevano segnato l’olivicoltura (almeno nel Lazio), che si è ripresa nei successivi 2 anni grazie alle condizioni climatiche più favorevoli. Quest’anno, nonostante la siccità abbia creato dei problemi, grazie alle piogge scarse le olive daranno un olio di qualità superiore. “Note di amaro e piccante più accentuate, e un sentore fruttato corposo. Ma è soprattutto la presenza di più polifenoli, la nota di merito di questa annata che merita e deve essere valorizzata”. A dirlo è Luca Terenzi, dell’omonima azienda agricola che sorge nel Lazio, mentre descrive l’olio delle olive 2020.

Dal Molise anche Stefano Benoni, Az. Agricola Benoni & Memma, è contento del suo raccolto . “Gli ulivi sono in ottima forma, il tempo ha fornito un aiuto prezioso”.

Le attività di raccolta ma anche tutto il monitoraggio dei mesi estivi, grazie alla rete di Coltivatori di Emozioni, non hanno subito problemi o ritardi. Gli aiuti di Coltivatori di Emozioni sono infatti serviti per ricorre al supporto di una ditta esterna per sostituire i braccianti stagionali che non sono riusciti a raggiungere questa realtà.

Aiutarle significa salvare un pezzo della nostra storia. Per secoli infatti l’olio è stato considerato alla pari dell’oro, un bene prezioso sul quale intere aree rurali hanno basato la loro economia.
Ogni area custodisce una particolare tipologia di ulivi ed ogni tipologia possiede una caratteristica che rende la produzione di olio unica.

Anche per questi motivi, la raccolta delle olive è un momento fondamentale, e gli olivicoltori continuano ad essere custodi di conoscenza, memoria ed esperienza.

I contatti per far parte del progetto

www.coltivatoridiemozioni.com
e-mail: info@coltivatoridiemozioni.com
tel: +39 348 0349658