― Sono in elaborazione 5 progetti per l'adozione della norma ISO 22915 (parti 9, 12, 15, 16 e 21). Tema: verifica della stabilità di carrelli elevatori.

Sono in elaborazione 5 progetti per l’adozione della norma ISO 22915 (parti 9, 12, 15, 16 e 21). Tema: verifica della stabilità di carrelli elevatori.

I progetti non sono ancora definitivi, ma vediamo di seguito di che cosa si tratta.

UNI1608622 Carrelli industriali – Verifica della stabilità – Parte 9:
Carrelli controbilanciati con sollevatore per la movimentazione di container di lunghezza pari o maggiore di 6m

Contiene le prove per la verifica della stabilità di questa tipologia di carrelli elevatori. Si applica a carrelli industriali equipaggiati con forche, spreader (sollevamento superiore o laterale), o altri mezzi di movimentazione del carico adatti alla movimentazione di container.
Sostituisce UNI ISO 10525:2012.

UNI1608641 Carrelli industriali – Verifica della stabilità – Parte 12:
Carrelli industriali telescopici per la movimentazione di container di lunghezza pari o maggiore di 6m

Definisce le prove per la verifica della stabilità dei carrelli industriali telescopici per la movimentazione di container carichi o vuoti di lunghezza pari o maggiore di 6m.
Sostituisce UNI ISO 13562-2:2012.

UNI1608621 Carrelli industriali – Verifica della stabilità – Parte 15:
Carrelli controbilanciati con sterzatura articolata

Specifica le prove per la verifica della stabilità dei carrelli controbilanciati a forche con carico a sbalzo con sterzo articolato e con sollevatore, equipaggiati di forche o di accessori per la movimentazione del carico.

UNI1608642 Carrelli industriali – Verifica della stabilità – Parte 16:
Carrelli con operatore a piedi

Questo documento descriverà le prove per la verifica della stabilità dei carrelli con operatore a piedi.

UNI1608643 Carrelli industriali – Verifica della stabilità – Parte 21:
Commissionatori verticali con elevazione dell’operatore oltre 1.200mm

specifica le prove per la verifica di stabilità dei commissionatori verticali con elevazione dell’operatore, come definiti nella UNI ISO 5053, dove la posizione dell’operatore può essere sollevata a un’altezza maggiore di 1.200mm.
Si applica ai carrelli muniti di forche, di piattaforme e/o di attrezzature integrate nelle normali condizioni operative.
Non si applica invece ai carrelli muniti di piastra porta forche che può essere spostata lateralmente o ruotata fuori del piano di mezzeria longitudinale del carrello.
Sostituisce UNI ISO 22915-21:2012.

Se cerchi informazioni su carrelli elevatori, operatori del settore esperti, manutenzione o usato d’occasione, consulta il sito di riferimento tuttocarrellielevatori.it.